La tua area riservata. Per gestire Articoli, Annunci e Commenti
Scritto da Redazione    Domenica 24 Maggio 2015 13:49    Stampa
Profughi a Campomarino, Di Labbio invita Prefetto a più attenzione verso paese
Campomarino - Politica Campomarino
dilabbio1CAMPOMARINO - Desidero, nel prendere atto della tardiva reazione da parte del sindaco di Campomarino sulla questione rifugiati - richiedenti asilo, ringraziare quanti in questi giorni mi hanno seguito in un percorso di tutela della cittadinanza. Insieme ai consiglieri della minoranza e a centinaia di cittadini, andiamo avanti nella richiesta affinché il prefetto di Campobasso presti maggiore attenzione a Campomarino come località turistica e presidio di confine col foggiano. Ora che anche Camilleri ha inteso darci prova di esistere e di comunicare il suo pensiero, saremo più forti nel mantenere un concetto che per me resta inequivocabile ed imprescindibile: equilibrio nell’accoglienza, trasparenza negli atti e programmazione a breve e medio termine.
 
Pertanto, se l’Amministrazione nella sua interezza e la Provincia sono in sintonia, io credo sia utile, più che recriminare sulla tipologia di bando al quale i richiedenti hanno risposto, quanto piuttosto sul numero dei rifugiati da accogliere. D'altra parte la frittata oramai è in tavola. Che sia però una quantità gestibile, controllabile, compatibile con la nostra comunità, con la vocazione turistica, con le risorse umane presenti e con la dimensione delle forze dell’Ordine.

E di certo 200 persone sono una cifra, a mio avviso, eccessiva e fuori misura, a fronte di una manciata di carabinieri e vigili municipali che devono far fronte all'arrivo della stagione calda. Di conseguenza, lavoriamo insieme, sentiamo il parere della gente, confrontiamoci con gli albergatori richiedenti e con il prefetto, ma andiamo da S.E. Francesco Paolo Di Menna con una sola idea, senza se e senza ma. E sono certo che la mediazione farà da padrone, con il prefetto che ne dovrà prendere atto. Altrimenti insisteremo con la raccolta di firme che sarà un boomerang nei confronti di chi sapeva ed ha taciuto, e di chi non si rende conto del malcontento che palpabilmente alberga tra la cittadinanza. E’ giunto il momento di mettere da parte rancori, partiti, elezioni e di pensare solo a equilibrare il senso civico, il dovere di accoglienza, alla prevenzione e perché no, ai legittimi timori che nutrono le famiglie, visto anche ciò accade altrove.
Alessandro Di Labbio
Assessore provinciale Campobasso  
mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)
 

myNews.iT - Commenti  

 
# Frank EttoMarco Ullo 24-05-2015 alle ore 19:03
Beh, ora vengono a galla gli altarini della scorsa campagna elettorale delle amministrative!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623

Cronaca

Cronaca Molise | 16 Giugno 2018

Uffici postali in Molise, la Slp-Cisl denuncia grave carenza di organico

CAMPOBASSO - La Slp Cisl segnala la grave carenza di organico negli Uffici Postali del Molise. Gli esodi incentivati e ...

Altri Articoli: Cronaca Termoli, Cronaca Campomarino, Cronaca Montenero - Petacciato, Cronaca Tremiti, Cronaca Molise, Cronaca Larino

Politica

Politica Molise | 16 Giugno 2018

Toma lancia a Napoli Consiglio dei Presidenti del Sud

NAPOLI - “Abbassare l’età media dei lavoratori, aumentare il numero dei laureati, far diminuire il ...

Altri Articoli: Politica Termoli, Politica Campomarino, Politica Montenero - Petacciato, Politica Tremiti, Politica Molise, Politica Larino

Sport

Sport Termoli | 3 Maggio 2018

Italiangas batte il Chieti e allunga la serie

TERMOLI - Vittoria!!! L'Italiangas Airino Basket Termoli batte tra le mura amiche del PalaSabetta i ...

Altri Articoli: Sport Termoli, Sport Campomarino, Sport Montenero - Petacciato, Sport Tremiti, Sport Molise, Sport Larino