La tua area riservata. Per gestire Articoli, Annunci e Commenti
Scritto da Redazione    Giovedì 03 Settembre 2015 13:19    Stampa
L'Eddie Lang Jazz Festival con Don Luigi M.Asterband. Anteprima il 4 settembre
Rubriche - Arte e Cultura
DiCarloLOUISMrSANTACROCE DI MAGLIANO - Dopo un Protocollo d’ Intesa siglato dal dott. Maurizio Corbo e l’ing. Giovanni Mancini, rispettivamente Presidenti delle associazioni:“ Don Luigi M.asterband” e Eddie Lang Blue Music, è terminato il primo, importante, riuscitissimo “step” di un progetto che ha dei valori assoluti in termini  di cultura,  di offerta e realizzazione di servizi integrati al territorio, con lo scopo di contribuire alla valorizzazione delle risorse umane, in particolare dei giovani e al miglioramento della qualità della vita dell’intera collettività attraverso la Formazione Musicale.  
Nei giorni a cavallo tra il mese di luglio e agosto di questa estate, all’interno dell’incantevole  Castello  Pignatelli di Monteroduni,
(in provincia di Isernia)  hanno avuto luogo i seminari dell’Eddie Lang Jazz Festival  XXV Edizione.
Prende ora forma un’idea che era già nella mente e nel cuore degli addetti ai lavori del Festival più longevo del Molise.
Diventato negli anni punto di incontro tra i più grandi musicisti della scena mondiale del Jazz e  della World Music, l’Eddie Lang Jazz Festival, non è nuovo a presentarsi come vero “ incubatore” di idee destinate a segnare non solo il passaggio , ma la storia di uomini che hanno contribuito, con la loro arte e la loro creatività, a far crescere la Cultura e proiettare la  Formazione in nuovi percorsi  di elevatissimo spessore.
In questo caso, parliamo di un progetto che si articola dal ritorno alle origini del Jazz, poiché, erroneamente, questo stile musicale- che ha segnato davvero un passaggio epocale nella storia della Musica e dell’umanità intera- è considerato, oggi, un genere di “nicchia” o solo per cultori e intellettuali: cosa che “tradisce” la vera essenza e le caratteristiche  di questa musica, definita “ degli uomini liberi”. In questo esperimento,  la necessità di muovere i primi passi, passando proprio attraverso le formazioni musicali più vicine  e dirette alla gente comune: Le Bande Musicali.

E così, forte  delle esperienze acquisite, il  Maestro Roberto Di Carlo, è stato nuovamente chiamato ad una nuova ed entusiasmante sfida: quella di creare una Brass Band residenziale all’interno dell’Eddy Lang Jazz Festival, attraverso il coinvolgimento delle Bande Musicali. La sua voglia di mettersi in gioco (vera costante della vita del maestro),  ha permesso di comprendere il potenziale di un percorso destinato a sviluppi  importanti in termini di interazione  tra le realtà locali,  gli enti pubblici, i settori economici e produttivi e le Agenzie Formative per eccellenza come la Scuola, focalizzando ogni sua attività alla definizione e la realizzazione di  piani didattici integrati, rispondenti ai bisogni dell’utenza e alle vocazioni del territorio.
Altresì, non si poteva dubitare della partecipazione della “Don Luigi M.Asterband” con i suoi fantastici componenti che hanno prontamente risposto all’appello.
Dopo aver convocato molte bande musicali locali e numerosi colleghi di lavoro, Roberto Di Carlo è  riuscito a formare una compagine di persone  capaci di diventare una tra le più eterogenee “armate” ( come si sarebbe definita nel Jazz la più grande formazione diretta dall’impareggiabile Duke Ellington) musicali . Pionieri di questa iniziativa sono quindi:
Filomena Girogetti, Carmen Di Febo, ai flauti, Giuseppe Lanese; Gianluigi Del Corpo; Marco Malorni ai Clarinetti;
Annibale Colaneri ; Antonio Sciscioli; Andrea Cardone; Domenico Ramaglia ai Sassofoni;
Andrea Del Vescovo; Paolo Petrecca; Giulio Travaglini ; Luca Sciscente; Nicola Giardino;Giulia Fasano alle Trombe
 Vincenzo Miozza Flicorno Soprano;Daniele Delle Fave; Gerardo Goliardo; Luigi Mariano ai Tromboni;
Antonio Scioli al Basso Tuba Nicola Caporicci; Antonello Santilli; Lorenzo Di Febo; Giovanni D'Ambra; Silvio Fiorelli alle Percussioni; Emanuele  Valente al Contrabbasso
Grazie all’ Amministrazione Comunale di Santa Croce di Magliano, nella persona del sindaco Donato D’Ambrosio, e l’Assessore alla Cultura Nicolangelo Licursi,  e agli sponsors che hanno collaborato su iniziativa dell’imprenditore  Nicola Pilla,
venerdì 4 settembre 2015, in piazza “Crapsi” alle ore 21:00, si potrà assistere ad un’anteprima del concerto che è presente nel Cartellone dell’Eddie Lang Jazz Festival XXV Edizione.
Altresì, la Scuola ha mostrato interesse e sensibilità all’iniziativa, poiché, oltre  la partecipazione dell’artista internazionale Marco Zurzolo al sax con le sue composizioni originali eseguite dall’ Orchestra di Fiati, quest’ultima, è composta da n°26 componenti, alcuni dei quali ancora in età scolare e molti altri, già studenti dei corsi di Strumento Musicale nella Scuola secondaria di Primo Grado, ragazzi oggi in carriera.
Il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale dott.sa Anna Paola Sabatini, ha quindi concesso il Patrocino ai concerti del 4 e 5 settembre per la  Don Luigi M.Asterband  in un doppio concerto, con apertura dei “Louis Mr. JAZZ!”(quintetto già noto per la divulgazione dei messaggi universali del Jazz- INTERNATIONAL JAZZ DAY UNESCO -, attraverso Concerti e Seminari svolti nelle scuole ). Ancora, un valore aggiunto, per la circostanza, è stata l’idea  del neo Provveditore agli Studi prof. Giuseppe Colombo di poter coinvolgere gli studenti attraverso la partecipazione alle Prove Generali, che si terranno, straordinariamente, alle ore 16:00 del 4 settembre, presso il Liceo Scientifico “ R. Capriglione” di Santa Croce di Magliano e che saranno aperte a chi vorrà conoscere più da vicino il grande maestro  Marco Zurzolo e scoprire questo magico mondo del Jazz.
Unanimi il maestro Roberto Di Carlo, il Maestro Marco Zurzolo, il presidente dell’ Associazione “ Don Luigi M. ASTERBAND”, dott. Maurizio Corbo e il presidente dell’Associazione “Eddie Lang  Blue Music”, nel ritenere che ogni buona idea, o progetto, se supportata da persone di buona volontà, non possa che avere ottimi risultati. Lo dimostra il fatto che intorno a questa iniziativa, si sono concentrate sinergie, che lasciano ben sperare. In un sol colpo abbiamo : un festival internazionale, la partecipazione delle associazioni che diligentemente operano sul territorio, personaggi internazionali di chiara fama, giovani brillanti in carriera scolastica, la società civile e l’attenzione delle Istituzioni e della Scuola.
MYSOCIAL (condividi l'articolo sul tuo social preferito)
 
myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623

Arte e Cultura

Sabato, 11 Maggio 2019

A Termoli mostra d'arte con 26 artisti: La Dimora dei Sogni

TERMOLI - Sono 26 gli artisti tra pittori e scultori non solo molisani, protagonisti della mostra d'arte contemporanea dal titolo "L...

Altri Articoli: Arte e Cultura

Viaggi

Domenica, 24 Agosto 2014

Percorso tra Storia, Ulivi e Paesaggi

SPECCHIA - In questo mese di Agosto nasce la voglia e la passione per intraprendere un viaggio più che affascinante ...

Altri Articoli: Viaggi

Salute e Scienze

Mercoledì, 27 Febbraio 2019

Malattie reumatiche ed osteoporosi: parla lo specialista Paoletti

TERMOLI - Le malattie reumatiche sono notevolmente diffuse, altamente invalidanti e riducono la qualità e l'aspettativa di vita. Ce ne ...

Altri Articoli: Salute e Scienze

myVoice

Venerdì, 27 Luglio 2018

Trovata morta in casa,lettera dei colleghi del Centro impiego del Molise:lotteremo anche per te

TERMOLI - "Cara Flavia, è difficile scriverti queste poche righe perché la nostra mente si rifiuta di credere che tu ...

Altri Articoli: MyVoice