MunicipioFiori
Municipio di Termoli, Piazza Sant’Antonio

TERMOLI – La nuova amministrazione comunale ha pubblicato la sua seconda delibera di giunta per regolamentare l’applicazione di una definizione agevolata per le entrate locali riscosse mediante ingiunzione fiscale. Si legge nell’atto giuntale:

La definizione agevolata rappresenta un’opportunità sia per il Comune in quanto offre la possibilità di ottenere la riscossione anche di crediti ormai vetusti, sia per il debitore, considerata la possibilità di ottenere anche una riduzione significativa del debito grazie  all’esclusione delle sanzioni.

L’estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali, prevede la possibilità per i comuni di esporre la definizione agevolata delle proprie entrate, anche tributarie, non riscosse a seguito dei provvedimenti di ingiunzione di pagamento.

Ritenuto di approvare la definizione agevolata di tutte le entrate, anche tributarie non riscosse a seguito di provvedimento di ingiunzione di pagamento notificati negli anni dal 2000 al 2017.

L’adesione alla definizione agevolata comporta l’esclusione delle sanzioni applicate nell’atto portato riscossione coattiva tramite ingiunzione di pagamento.

Considerato che è opportuno disciplinare le procedure di dettaglio in un apposito regolamento, anche alla fine di rendere più chiaro il procedimento e agevolare l’adesione da parte di tutti i debitori. Dopo l’approvazione del consiglio comunale, entro 30 giorni dall’adozione della presente deliberazione, sarà pubblicato il regolamento sul sito internet istituzionale del Comune”.