FarmaciaDante
Da sinistra Giuseppe Marino, Tiziana Di Vito e Roberto Padovano
TERMOLI  –
È di due termolesi la prima farmacia a concorso aperta in Emilia Romagna. A riuscire nella sfida, Giuseppe Marino, farmacista molto noto in città per bravura, con Tiziana Di Vito, collega di grande esperienza e professionalità, ed a Roberto Padovano, fratello di un oculista in servizio al Vietri. Sono riusciti a “spuntarla” nel complesso bando pubblico del Governo Monti nel 2012 presentando la propria candidatura tra migliaia. Non pensavano di farcela ed invece sono stati selezionati riuscendo ad aggiudicarsi l’ambitissimo risultato. A permettere la loro riuscita, i titoli acquisiti e la grande esperienza maturata a Termoli. 


L’attività: “Farmacia Dante” è dedicata a Dante Alighieri e si trova tra Milano Marittima e Marina di Ravenna, presso Lido Adriano.
Ci abbiamo provato unendo le nostre forze, io, Tiziana mia collega di Termoli ed un amico universitario Roberto Padovano: titoli, referenze ed esperienze, abbiamo unito tutto avevamo ma senza troppe aspettative. Anzi. Non pensavamo proprio di riuscire in questa impresa che consideravamo titanica. Ed invece ce l’abbiamo fatta. Abbiamo stentato a crederci in un primo momento. Quando abbiamo visto il buon punteggio ottenuto, ci siamo convinti di poterci riuscire ed abbiamo preso un luogo che ci piace molto. Le sedi a concorso in Emilia Romagna sono 178 mentre quelle assegnare sono circa la metà. Noi siamo i primi in tutta la regione ad aprire i battenti.  In Molise a Termoli, invece, a seguito del bando non ha ancora aperto nessuno.
Articolo precedenteElezioni provinciali, una farsa
Articolo successivoTermoli nel Tunnel: il dibattito pubblico in salsa termolese non ci appassiona
Antonella Salvatore
Giornalista professionista, Direttrice di myTermoli.iT e myNews.iT e collaboratrice AnSa

4 Commenti