myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Termoli, via Firenze 1 maggio 2023: l’edificio abbandonato dell’ ex bowling

TERMOLI – «Ricordate l’impianto dell’ex bowling? Beh probabilmente no, allora vi raccontiamo cosa sta succedendo.
Partiamo dall’inizio.
Il terreno dove è stato costruito l’impianto è di proprietà comunale con destinazione da P.R.G. E3 “Verde Pubblico”. L’amministrazione comunale ha concesso in convenzione il terreno con diritto di “superficie” alla società che all’epoca costruì il fabbricato con destinazione “Attività Sportive” conforme al P.R.G.

Oggi una società ha acquistato all’asta dal Tribunale di Larino l’immobile già con destinazione sportiva, il terreno però è rimasto di proprietà del comune di Termoli. La società acquirente prima del 31.12.2022 ha depositato un progetto che prevede su detto terreno la realizzazione di n.60 appartamenti di tipo residenziale, invocando la legge Regionale n. 30/2009 (piano casa), prevedendo la demolizione e ricostruzione per metri quadri 20.000 (ventimila).

E qui sorgono delle domande.
Perché è stato depositato il progetto con richiesta di concessione edilizia prima del 31.12.2022?
Perché la legge 30/2009 della regione Molise è stata impugnata dal Consiglio dei Ministri presso la Corte Costituzionale in quanto essendo legge straordinaria non può diventare strutturale. Quindi i progetti presentati prima del 31.12.2022 possono ancora essere valutati con i parametri e le norme del piano casa ma il progetto manca di un elemento essenziale “ Titolo di proprietà sul terreno”.

Ed ora la prassi:
Il progetto è stato acquisito al protocollo comunale ed è stato assegnato per l’istruttoria ad un funzionario comunale, lo stesso ha prontamente scritto al Dirigente competente, eccependo che la pratica era carente di documenti e che pertanto andava rigettata. Il dirigente ha comunicato che nel frattempo doveva far proseguire l’iter.
Sembra purtroppo che la pratica attualmente si trovi presso l’ufficio del patrimonio del comune per la valutazione della trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, con relativa valutazione di spesa di euro 10,00 al metro quadro, quando normalmente il costo di monetizzazione del verde pubblico E3 è pari a euro 40,00 a metro quadro.
Tuttavia la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà del verde non è prevista e la trasformazione dell’area da sportiva a residenziale per fini speculativi è assolutamente contro legge.
Chiaramente siamo dinanzi ad un abuso da parte della struttura comunale che va prontamente bloccato perché l’interesse di pochi non può prevalere sul quello dei tanti cittadini. Siamo alle solite, ma la nostra denuncia non si fermerà certamente».


I Gruppi consiliari di opposizione
MOVIMENTO 5 STELLE
PARTITO DEMOCRATICO
TERMOLI BENE COMUNE RETE DELLA SINISTRA
VOTA×TE

Articolo precedenteRegionali Molise 2023: è Roberto Gravina il candidato presidente del centrosinistra
Articolo successivoGiro d’Italia, passaggio a Termoli: Sindaco chiude tutte le scuole