myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

TERMOLI _ Il Presidente dell’Eurodistretto del Basso Adriatico Sig.ra Marija Catovic oggi pomeriggio si è collegata in video conferenza con il Consorzio Valle Biferno di Termoli ed ha parlato nel corso di una conferenza stampa dei progetti dell’Eurodistretto del Basso Adriatico.

La Si.gra Catovic, collegata in videoconferenza da Kotor (Montenegro), ha rivolto un saluto ai giornalisti italiani e commentato i principali temi affrontati nel corso della Sedicesima sessione plenaria del Congresso dei poteri e delle autonomie locali del Consiglio d’Europa tenutosi a Strasburgo lo scorso 5 Marzo.

Alla Conferenza Stampa hanno partecipato il Direttore generale dell’Eurodistretto del Basso Adriatico Cloridano Bellocchio e i componenti italiani del Comitato Esecutivo dell’Associazione transfrontaliera, i quali hanno illustrato i principali progetti previsti nella bozza del Piano di Cooperazione approvato dal Comitato Esecutivo.


Questo il discorso del Presidente Eurodistretto Catovic:

E’ con un immenso piacere che saluto gli organizzatori e i partecipanti a questa conferenza per la stampa. In quest’occasione porgo un ringraziamento particolare a tutti i giornalisti presenti, il cui interessamento ci aiuta a promuovere gli aspetti positivi e i risultati consguiti finora nell’ambito della cooperazione tra comuni membri dell’Eurodistretto del Basso Adriatico.

Spero sinceramente che la conferenza per la stampa oggi possa soddisfare le aspettative sia degli organizzatori che del pubblico, dato che quest’evento dimostra e conferma più che mai un seguito continuo di ottimi rapporti e una formula di cooperazione di succeso tra municipalità di entrambe le sponde dell’Adriatico.

Approfitterò di questo discorso introduttivo per informavi che, in veste di Presidente dell’Eurodistretto del Basso Adriatico, ho avuto il piacere di presentare il particolare ruolo dell’Eurodistretto ai membri del Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d’Europa, durante la 16° sessione plenaria, che ha avuto luogo nei primi del mese di marzo a Strasburgo, e in quell’occasione ho  sottolineato l’importanza e la visibilità della nostra Associazione alla quale credono fermamente 17 comuni dell’Italia, dell’Albania e del Montenegro.

Ho parlato inoltre dei nostri comuni sforzi, delle nostre sinergie, del nostro impegno sincero e continuo a fin di contribuire attraverso la promozione della cooperazione in vari ambiti ad un’intensificazione e ad un miglioramento di qualità delle iniziative di cooperazione non solo al livello dell’Eurodistretto bensì al livello dell’Euroregione stessa. La presentazione a Strasburgo mi ha offerto l’opportunità di mettere a rilievo le priorità condivise da tutte le municipalità, che sarebbero; 
·        La necessità di rafforzare le basi di un territorio comune, concepite sull’idea dello sviluppo sostenibile, della coesione sociale e del dialogo interculturale;
·        Promozione dei progetti di cooperazione, iniziati da enti pubblici e privati, con un sostegno garantito dalle istituzioni locali;
·        Il coinvolgimento diretto di cittadini con la prospettiva di contribuire allo sviluppo di democrazia al livello locale e del senso di appartenenza alla storia comune e alla cultura europea. Ho inoltre ritenuto importante informare i partecipanti al Congresso dei nostri obiettivi che riguardano la promozione della cooperazione tra strutture scolastiche, universitarie e istituti di ricerca e la salvaguardia del patrimonio artistico, culturale e linguistico dei rispettivi paesi.  

Dal punto di vista della democrazia al livello locale, ho sottolineato  i nostri comuni sforzi allo scopo di intensificare lo scambio di esperienze e di far valere i modelli
raccomandati dalle istituzioni dell’UE nell’ambito della promozione dei diritti del cittadino.
Ritengo che quella presentazione del ruolo dell’Eurodistretto del Basso Adriatico al livello della collaborazione euro – mediterranea sia stata ben accolta dai membri del Congresso e che la loro percezione sia stata positiva dato che loro stessi hanno apprezzato i vantaggi della nostra formula di cooperazione.

Alla luce del fatto che la stabilità e la prosperità  di tutta l’Europa dipendono direttamente dai processi di sviluppo di democrazia in alcune regioni , è chiaro che la nostra collaborazione è della massima importanza. I comuni membri dell’Eurodistreto credono fermamente nel partneriato stabilito tra loro, nei suoi valori e nei suoi obiettivi, ed è stato questo il messaggio che ho cercato di trasmettere ai membri del Congresso dei Poteri locali e Regionali del Consiglio d’Europa alla 16° sessione plenaria a Strasburgo.

Spero sinceramente di esserci riuscita, e mi aspetto che questa conferenza per la stampa, con l’aiuto del Presidente del Consiglio del Eurodistretto, del Direttore Generale e con gli efficacissimi membri dell’esecutivo riesca a ravvicinare a tutti gli interessati  i progetti e le iniziative che promuoveranno questo nostro insieme di comuni. 

Ringrazio tutti quanti e vi auguro un buon lavoro

Articolo precedenteL’Agenzia delle Entrate chiarisce la regolamentazione del 40% dei contributi da restituire
Articolo successivoControlli a tappeto e raffica di multe nel fine settimana da parte dei Carabinieri di Larino