myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

CAMPOBASSO _ Il 25 marzo 2009 dalle ore 18 presso l’U.PAX, l’ufficio della Pace di Campobasso sito in via V. Veneto, 21 si terrà il primo incontro con associazioni, operatori scolastici, artisti, istituzioni ed individui che vogliono formare il Comitato promotore molisano per la promozione della Marcia Mondiale ed iniziare così ad ideare insieme delle iniziative per contribuire a questo grande progetto. L’incontro è aperto a tutti gli interessati.

La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, lanciata da “Mondo senza guerre” e da moltissime altre organizzazioni, istituzioni e individui in tutto il pianeta, partirà il 2 ottobre 2009 – compleanno di Gandhi dichiarato dall’ONU “Giornata internazionale della Nonviolenza da Wellington in Nuova Zelanda e percorrerà in 3 mesi sei continenti ed oltre 100 paesi. La Marcia terminerà a Punta de Vacas, sulle Ande argentine, il 2 gennaio 2010. La marcia ha lo scopo di creare una coscienza nonviolenta globale, che porti allo smantellamento degli arsenali nucleari, alla fine delle guerre come mezzo per risolvere conflitti e ad un rifiuto universale di tutte le forme di violenza (fisica, economica, razziale, sessuale, psicologica).

Sarà un evento multiforme e multipolare: al percorso iniziale, dalla Nuova Zelanda all’Argentina, si sono aggiunti moltissimi altri punti, così che in contemporanea al passaggio della marcia per una data città si svolgeranno in tutto il mondo tanti eventi – concerti, congressi, attività culturali, manifestazioni, forum, e qualsiasi altra iniziativa creativa e nonviolenta che singoli e associazioni vorranno proporre. Tutto questo attirerà l’attenzione sui temi della marcia e mostrerà l’immenso bagaglio di conoscenze ed esperienze già sviluppato nei campi della pace e della nonviolenza. La straordinaria diversità ideologica, razziale, generazionale e culturale che si sta unendo per questo fine comune non deve stupire, così come il fatto che sono i giovani quelli che sostengono questo progetto con maggiore passione ed entusiasmo.

 

Se questa tendenza continuerà, siamo convinti che la marcia potrà diventare un evento senza precedenti nella storia umana. Ad oggi già molte importanti personalità hanno già dato la loro adesione, compresili Presidente del Cile, la Bachelet, il Premio Nobel per la pace Desmond Tutu, il direttore d’orchestra Zubin Mehta, il linguista Noam Chomsky, lo scrittore Premio Nobel Jose Saramago, Arun Gandhi, nipote del Mahatma, il cineasta Alejandro Jodorowsky, i cantanti Noa, Frankie Hi-nrg, Piero Pelù e Juanes, gli attori David Riondino, Lella Costa e Claudia Gerini, l calciatori Gianluca Pessotto e Cordoba, i politici Fausto Bertinotti e Nicky Vendola, i membri del Parlamento Europeo Luisa Morgantini, Giulietto Chiesa, Giusto Catania, Vittorio Agnoletto, Umberto Guidoni e Gianni Pittella e moltissimi altri. Tra le organizzazioni, hanno aderito la CGIL Amnesty International di Cile, Messico e Paraguay, le Abuleas de Plaza de Mayo e in Italia Un ponte per, il Movimento nonviolento e la rete Semprecontrolaguerra e moltissimi altri. 
Articolo precedenteL’ex caserma di Portocannone diventa sede della Protezione Civile
Articolo successivoUn campionato capitanato dal Gym Center Isernia