TerminalBusTERMOLI – Vertenza Gtm: nulla di fatto nella riunione di ieri mattina in Comune. L’incontro tra i sindacati e l’Assessore comunale al ramo Vincenzo Ferrazzano non  ha prodotto i risultati sperati ed i sindacalisti sono ormai sul piede di guerra e minacciano uno sciopero ad oltranza a causa del mancato pagamento degli stipendi degli ultimi mesi. Cristino Lepore della Cgil sottolinea l’impossibilità di finanziare il trasporto urbano in città con i propri salari. Le Oo.Ss. sono ora in attesa della convocazione del Prefetto di Campobasso per proseguire la “procedura di raffreddamento” e da quel tavolo si prenderanno delle decisioni.

“Non sarà corrisposta al personale dipendente neanche la mensilità di dicembre 2015. Non appena sarà erogata alla nostra impresa quanto effettivamente speso e già ampiamente documentato all’ufficio dell’Assessorato regionale ai trasporti, provvederemo al saldo delle mensilità di novembre, tredicesima e dicembre”. Questa la comunicazione inviata dalla Gtm, l’azienda che gestisce il trasporto urbano a Termoli, alla Regione Molise, all’assessore regionale ai Trasporti Pierpaolo Nagni ed alle organizzazioni sindacali del settore.

Niente stipendio, dunque, per gli autisti dei bus urbani che, attendono il pagamento di diverse mensilità oltre alla tredicesima. “Dopo aver ricevuto per conoscenza la nota – ha commentato Cristino Lepore Rsa della Cgil – porgo delle domande ai fuoriclasse della politica locale e regionale: le nostre famiglie di quale colpa si sono macchiati per meritare un trattamento del genere? E’ possibile che dopo 2 anni di sofferenza di ogni genere, il diritto allo stipendio deve restare una chimera? Dopo aver lavorato, abbiamo il diritto di percepire lo stipendio? A chiare domande vorremmo delle chiare risposte”.