CHIANCIANO _ C’è scritto “Amo e sogno non ho paura,” sui cartelli affissi alle pareti del Palamontepaschi,  luogo del Congresso del P.r.c. di Luglio,  in cui questo fine settimana si è svolta l’ultima riunione dell’area Rifondazione per la Sinistra, che si è sciolta per uscire dal P.r.c. e ripartire, come ha detto Vendola da qualcosa di nuovo, da “ una politica che annuncia non il nostro primato ideologico ma il nostro amore per la terra e per la vita, che annuncia speranza, che si fa popolo, che ci dà il coraggio di osare una nuova avventura, un nuovo inizio, un altro partire. C’è da lavorare. Noi che siamo li con una delegazione molisana lo sappiamo. Lo sanno i settecento delegati giunti da tutta Italia, che nei territori già hanno dato vita all’Associazione per la Sinistra, e vedono Rifondazione come un ricordo, solo un bel ricordo. Da Chianciano parte questa nuova sfida. Due giorni di dibattito e confronto sulla prosecuzione del processo costituente che dovrà portare, seguendo un percorso quanto più democratico e partecipato possibile, alla formazione del nuovo soggetto unitario della sinistra.

Una delle tappe di questo processo costituente sarà senza dubbio rappresentata dalle prossime elezioni europee ed amministrative, che devono vedere in campo una lista unitaria aperta a tutte le forze politiche che intendono concorrere alla formazione del nuovo soggetto della sinistra. Un dibattito sofferto perché tante e tanti presenti hanno aperto una porta, sono usciti da una casa, da una comunità dopo tanti anni di militanza.

Ma la aspettative per il futuro sono entusiasmanti e la tristezza alla fine si trasforma in gioia, speranza, soprattutto nei tanti giovani presenti. Una idea emerge forte e chiara: Cambiare questo paese è possibile a patto di praticare questa speranza che oggi cresce d’intensità, di farla incontrare con una politica che sappia anche cambiare se stessa per tradurre la speranza di oggi in realtà. E’ questo il compito primario di ciò che chiamiamo sinistra, ed è questo il nostro auspicio per il futuro. 

Associazione per la Sinistra Molise