tribunaleCAMPOBASSO – La Corte d’Appello di Campobasso ha assolto, accogliendo l’appello proposto dall’imputato e dal suo avvocato difensore Antonio Bruscino, Angelo Antonio Galante, accusato di favoreggiamento del figlio nel presunto omicidio preterintenzionale della moglie, madre del giovane, a seguito di maltrattamenti e percosse avvenute nell’aprile 2012, a Guglionesi.

“L’assoluzione – spiega l’avvocato Bruscino di Petacciato – rende giustizia al Galante, il quale all’epoca dei fatti era stato ingiustamente ritenuto colpevole da parte dell’opinione pubblica,
anche in seguito agli articoli sul caso apparsi a più riprese”.