BoccardoTeclaTERMOLI – “La Pubblica amministrazione è nel caos a partire dalla sanità agli enti locali perchè le riforme vere che rilanciano queste categorie di lavoratori e servizi non sono state ancora fatte. Le poche risorse sono ancora assorbite dagli sprechi”. Così a Termoli il segretario regionale della Uil Tecla Boccardo nel corso del suo intervento all’hotel Martur dove si è tenuto il congresso regionale della Uilm-Fpl.

“Chiediamo il reinvestimento delle risorse in situazioni utili per dare sostegno e forza ai servizi pubblici che hanno bisogno di più lavoratori, di giovani, di nuovi concorsi sia come infermieri, che medici che nella Pa. Dove sono finite le risorse risparmiate con la chiusura dei reparti negli ospedali – ha proseguito la Boccardo -. Abbiamo una mobilità passiva, anche per i reparti presenti nel nostro territorio, che fa paura. Va ridata fiducia ai cittadini”.

Per il segretario della Uil ci sono ancora nella sanità doppioni tra pubblico e privato che determinano forti aumenti di costi inutili. “Voremmo sapere che fino hanno fatto gli 8 mln e mezzo di euro destinati al personale nel 2017 nella sanità o i 4 mln di euro destinati alla stabilizzazioni nel 2018. Aspettiamo che ci sia un accordo quadro per la stabilizzazione di tutti i precari del sistema regione – ha concluso la Boccardo -. Tanti sono quelli che purtroppo sono andati a casa ma in qualche modo bisogna recuperarli perchè sono giovani, sono delle risorse, e non è giusto che da questa terra vadano via”.

Articolo precedenteColtivava piante droga in armadio in casa. Denunciato un minore di Termoli
Articolo successivoPolstrada controlla tir su A-14, in 33 irregolari. Multe e sanzioni