Apertura Emergenza Covid, Roberti: stop alle scuole in presenza si rientra il 17...

Emergenza Covid, Roberti: stop alle scuole in presenza si rientra il 17 gennaio

0
Scuola, didattica a distanza (dad)

TERMOLI – Emergenza epidemiologica da covid-19: ecco l’ordinanza n.13 del 7 gennaio 2022 con la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole paritarie, presenti sul territorio comunale, per il periodo dal 10 gennaio 2022 al 15 gennaio 2022, con riapertura in presenza dal 17 gennaio 2022.

COMUNE DI TERMOLI – ORDINANZA N.13 DEL 7 GENNAIO 2022

VISTO l’art. 1 del D.L. 23 Febbraio 2020, n. 6 “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”;

VISTO il D.L. 25 Marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni con Legge 22 Maggio 2020, n. 35, recante “Misure urgenti per l’emergenza epidemiologica da Covid-19”;

VISTO il D.L. 14 Gennaio 2021, n. 2, convertito con modificazioni con la Legge 12 Marzo 2021, n. 29, recante “Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”;

VISTO il D.L. 6 Agosto 2021, n. 111, convertito con modificazioni, con la Legge 24 Settembre 2021, n. 133, recante “Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti”;

VISTI altresì i DPCM in materia emanati ed in particolare il Decreto Legge 24 dicembre 2021 n. 221 “ Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”, pubblicato sulla G.U. n. 305 del 24.12.2021;

VISTO l’art.1 “Dichiarazione dello stato di emergenza nazionale” del Decreto suddetto che stabilisce che “ in considerazione del rischio sanitario connesso al protrarsi della diffusione degli agenti virali da COVID-19, lo stato di emergenza dichiarato con deliberazione del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 e’ ulteriormente prorogato fino al 31 marzo 2022 “;

VISTO il Decreto Legge 5 gennaio 2022 che ha introdotto una serie di nuove misure e novità per arginare l’enorme numero di contagi che si registra in questi giorni;

PRESO ATTO che l’evolversi della situazione epidemiologica continua a destare preoccupazione con un aumento dei contagi che richiede interventi atti a rallentare il diffondersi della pandemia, anche con ulteriori misure straordinarie rispetto a quelle già previste dalle attuali norme vigenti;

CONSIDERATO che l’epidemia si trova in una fase delicata e in ulteriore rapido aumento , alla luce dell’elevata incidenza, del carattere particolarmente diffusivo e dell’incremento dei casi, dovuto anche alla circolazione della variante OMICRON di SARS – COV-2;

RILEVATO che anche nel Comune di Termoli permangono dati allarmanti in ordine alla diffusione del contagio, in presenza di varianti, con indice di positività molto elevato e stress nei reparti ospedalieri, con l’aggravarsi della situazione epidemiologica a livello nazionale e il concretizzarsi della ” quarta ondata” di contagi, con picchi di incremento anche in ragione del maggior grado di contagiosità delle “varianti” di SARS-COV 19 ;

RILEVATO altresì che nella città di Termoli, il trend degli ultimi giorni ha visto il numero dei contagi crescere e per l’effetto occorre predisporre misure di prevenzione evitando il diffondersi di ulteriori contagi;

TENUTO CONTO che lo stesso Istituto Superiore della Sanità ha invitato, anche alla luce del sostenuto aumento della prevalenza di alcune varianti virali, ad una riduzione delle interazioni fisiche e della mobilità ;

VISTE le ” Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS- CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, elaborate al fine di supportare tutti coloro che potrebbero essere coinvolti nella risposta a livello di salute pubblica ai possibili casi e focolai di COVID-19 in ambito scolastico e dei servizi educativi dell’infanzia;

RAVVISATA la necessità di adottare, in coerenza con la ratio che ispira i provvedimenti emergenziali richiamati, tutte le misure più idonee e puntuali in grado di contrastare più efficacemente possibile la diffusione del COVID19;

VALUTATA la necessità di intervenire attraverso l’adozione di un provvedimento d’urgenza in grado di attuare concretamente le disposizioni di legge, nonché di favorire un’efficace attività di controllo sul rispetto delle misure anti COVID19;

PRESO ATTO che la curva del contagio attuale dimostra che persiste una diffusione del virus che provoca focolai anche di dimensioni rilevanti con RT preoccupante e che stiamo assistendo all’evolversi di una situazione epidemiologica, che denota una diffusione “robusta e vigorosa” e tale da evidenziare un rischio importante, tanto da imporre, ciascuno per le proprie responsabilità, la necessità e l’urgenza di intervenire a tutela del diritto della salute delle persone;

PRESO ATTO, altresì, degli accertati casi di positività registrati, e che è opportuno perseverare nell’ adottare misure precauzionali urgenti finalizzate a contenere ogni possibile ulteriore contagio a scopo preventivo e prudenziale, nel puntuale rispetto delle indicazione dell’I.S.S. “di mantenere la riduzione delle interazioni fisiche e della mobilità”;

RITENUTO per quanto sopra, opportuno e necessario, disporre, a scopo precauzionale, la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado ,comprese le scuole paritarie, nonché la sospensione delle attività educative degli asili nido comunali e di quelli parificati, presenti sul territorio comunale , per il periodo dal 10.01.2022 al 15.01.2022 – con riapertura in presenza dal 17.01.2022 , salvo proroghe che si dovessero ritenere necessarie;

VISTA la Legge 23 dicembre 1978 n. 833, art. 32, che attribuisce al Sindaco in qualità di Autorità Sanitaria Locale competenze in materia di adozione dei provvedimenti finalizzati alla tutela della salute pubblica;

VISTA la Legge 23 dicembre 1978 n. 833, art. 32, che attribuisce al Sindaco in qualità di Autorità Sanitaria Locale competenze in materia di adozione dei provvedimenti finalizzati alla tutela della salute pubblica;

VISTO l’art. 50, commi 5 e 7, del Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267. 

VISTO lo Statuto Comunale;

Tutto ciò premesso ORDINA per le motivazioni indicate in premessa: la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado ,comprese le scuole paritarie, presenti sul territorio comunale , per il periodo dal 10.01.2022 al 15.01.2022 – con riapertura in presenza dal 17.01.2022 , dando mandato ai dirigenti per l’organizzazione dell’attività didattica; – la sospensione delle attività educative in presenza presso gli asili nido comunali compresi gli istituti parificati e privati presenti sul territorio comunale, per il periodo compreso dal 10 gennaio 2022 al 15 gennaio 2022;

DISPONE la più ampia diffusione della presente Ordinanza attraverso i mezzi più idonei pubblicando il presente atto sulla home page del sito istituzionale e sull’albo pretorio online del Comune di Termoli e che copia della presente venga immediatamente trasmessa: Gli ufficiali e gli agenti della Forza Pubblica e della Polizia Locale sono incaricati della esecuzione della presente ordinanza. Il presente atto è, altresì, comunicato: – alla Prefettura di Campobasso; – al Presidente della Regione Molise, – all’ASREM, – al Commissariato di Polizia di Termoli -al Comando Compagnia Carabinieri di Termoli, -al Comando   Guardia di Finanza di Termoli, -al Comando di Polizia Locale. Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso, alternativamente, al TAR competente ai sensi del d.lgs. n. 104/2010 e s.m.i., o al Presidente della Repubblica, ai sensi del D.P.R. n. 1199/1971, rispettivamente entro 60 gg. ed entro 120 gg.

Il Sindaco di Termoli Francesco Roberti

Nessun commento

Exit mobile version