TERMOLI – “Fuori i tossici di Piazza Bega”. E’ la richiesta avanzata a gran voce dai residenti e commercianti del centro di Termoli all’indirizzo dell’Amministrazione comunale. “I locali sotto la piazza – hanno dichiarato le famiglie che abitano in zona – sono abitualmente utilizzati da giovani drogati per consumare sostanze stupefacenti. Spesso sentiamo anche urla e rumori strani che non ci fanno stare tranquilli. Poi, sempre più spesso troviamo siringhe ed persino sangue a terra.

Non tolleriamo più questa situazione”. Nella serata di ieri l’altro l’ennesimo intervento dei Carabinieri in zona dove tre giovani erano riusciti a scavalcare un cancello posto a chiusura dell’area dei sotterranei penetrando così all’interno per consumare eroina. “Non vogliamo più avere a che fare con simili giovani la cui presenza è anche dannosa per i nostri figli oltre ad essere pericoloso” hanno proseguito gli abitanti del luogo.

Dello stesso avviso i commercianti del centro tra cui Corso Umberto I. Tutti chiedono al Comune degli interventi per rendere inaccessibili ai tossici i sotterranei. “Basterebbero pochi fondi per sistemare questa zona che è nel cuore della città – hanno proseguito gli esercenti -. Così non può continuare”.

Articolo precedenteAssenteismo all’Asrem, Procura conclude indagini. In 30 avvisati
Articolo successivoBloccata autopsia su Cristian Tambelli. Madre ragazzo: ridatemi mio figlio