CAMPOBASSO _ Lo hanno atteso con grande entusiasmo i fischietti campobasso: l’arbitro Andrea De Marco, della Sezione di Chiavari a disposizione della Can A e dal 2007 a disposizione anche degli organi internazionali è stato ospite lunedì scorso nella Sezione Aia di Campobasso. De Marco ha ringraziato il presidente di Sezione Marco Paolone e tutti i colleghi campobassani per la calorosa accoglienza. E’ stata una lezione tecnica puntuale e interessante che ha visto partecipi i fischietti della sezione di Campobasso, De Marco si è soffermato su quella che è la sua realtà di arbitro internazionale e ha descritto le modifiche apportate dall’introduzione dei cosiddetti arbitri di porta, evidenziando così l’importantissimo concetto di “squadra” arbitrale e marcando l’importanza del briefing pre-gara e della fiducia nelle capacità dei colleghi.

Ha inoltre sottolineato come la tecnologia a disposizione degli arbitri delle serie maggiori aiuti a prendere la giusta decisione e a mantenere un tasso di credibilità sempre molto alto: diminuisce così il numero di errori. Infine gli associati della “Vendemiati” si sono soffermati a visionare alcuni video di Andrea De Marco nelle sue partite di Serie A, alimentando così il confronto con commenti ed eventuali soluzioni a quelli che sono i problemi che si riscontrano sovente ogni fine settimana.

Un modo sicuramente valido per vivere la Sezione come luogo di incontro e di crescita che è stato apprezzato da tutti, dai meno giovani ai più giovani. Al termine della lezione tecnica gli arbitri campobassani hanno potuto conoscere anche il lato umano di Andrea, che si è prestato ai più giovani per le numerosissime foto che gli sono state richieste. Un momento importante di confronto e di amicizia.