PoliziaSanTimoteoTERMOLI – La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria un pregiudicato termolese,  C.V. di anni 56, per minaccia, lesioni e porto di oggetti atti ad offendere. Nella tarda serata di sabato scorso, il titolare di un esercizio pubblico di Termoli era stato aggredito e preso a pugni da un avventore che, poco prima, aveva dovuto allontanare dal suo locale perché urlava e infastidiva alcuni clienti.

Sul posto, allertato da una  segnalazione al 113, interveniva prontamente personale del Commissariato di P.S. che, a seguito di una tempestiva attività di indagine, individuava e identificava compiutamente l’autore dell’atto violento che intanto si era allontanato dai luoghi a bordo della propria autovettura.  
Chiesto l’intervento del personale del 118, il ferito veniva trasportato presso il nosocomio cittadino, dove gli veniva diagnosticato un trauma cranico con frattura  e una prognosi di 30 giorni.
L’aggressore, risultato già gravato da pregiudizi di Polizia, veniva pertanto accompagnato presso gli uffici del Commissariato e, dopo le formalità di rito, deferito all’Autorità giudiziaria.
Durante l’attività di Polizia Giudiziaria veniva altresì posto sotto sequestro penale probatorio un bastone di legno di circa un metro, brandito dal C.V. all’atto dell’aggressione al titolare del locale.