Giuseppina Occhionero, parlamentare LEU

CAMPOMARINO – La deputata di LeU, Giuseppina Occhionero, è intervenuta in merito alla vicenda delle recenti dimissioni del premier Conte, dichiarando:

“Credo che questa pazza crisi d’Agosto debba essere risolta con grande senso di responsabilità anteponendo gli interessi del nostro paese a qualsiasi personalismo. I 5Stelle sono stati e sono certamente un problema per la sinistra. Un problema che richiede un’iniziativa politica energetica e intelligente e, certamente, un ripensamento del profilo politico e programmatico della sinistra. Un problema, ma non il problema.

Il vero problema per la sinistra e per l’Italia è l’insorgere di una destra nuova, egemonica e regressiva. Purtroppo la sinistra e il centrosinistra non hanno aperto gli occhi per tempo. Ora bisogna frenare questa avanzata regressiva. Adesso bisogna avere il coraggio di alzare il tiro e di scandire con parole chiare una piattaforma di svolta. Parole nette sui cambiamenti che si chiedono ai 5Stelle, certamente.

Ma parole altrettanto chiare su ciò che si è disposti a corregere dell’esperienza fatta fin qui dal centrosinistra. I cittadini hanno diritto ad un discorso chiaro e onesto e che, soprattutto, sappia indicare gli obiettivi del centrosinistra in cui ci sono anche tanti eletteri dei pentastellati.

Sono certa che esistono le idee per un progetto nuovo, condiviso e con un tratto percepibile di discontinuità; ora abbiamo anche la possibilità di discuterne. Spero che non si perda l’occasione.

La posizione di LeU, dunque, è quella di una piena disponibilità a verificare le condizione di varare un governo con M5S-Pd fondato su un patto programmatico di legislatura, in discontinuità con quello attuale e che abbia ai primi posti del programma il lavoro, la lotta alle diseguaglianze economiche e la riconversione ecologica della nostra società.

Indisponibili invece ad appoggi a soluzioni di corto respiro finalizzate solo alla manovra di bilancio e poi voto“.