palataPALATA – Un italiano sessantaquattrenne di Palata, era sottoposto al regime della detenzione domiciliare per maltrattamenti in famiglia, quando nel mese di dicembre una pattuglia del Comando Stazione Carabinieri di Palata, sotto la direzione del Maresciallo Tartaglia, lo sorprendeva a passeggiare unitamente ad altri pregiudicati del luogo, incurante del provvedimento restrittivo a suo carico.

Il comportamento, censurabile sotto il profilo penale per il reato di “evasione”, veniva  immediatamente segnalato all’Autorità Giudiziaria ed al Magistrato di Sorveglianza che oggi revocava il beneficio della detenzione domiciliare, ripristinando la misura carceraria a carico dell’uomo.

Rintracciato dai Carabinieri della locale Stazione, all’interno della sua abitazione, è stato associato alla Casa Circondariale di Larino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.