prontosoccorsoCAMPOBASSO – Ha origini molisane il ragazzo di 24 anni accusato di tentato omicidio ai Castelli Romani a seguito del ricovero di una bambina di 22 mesi in gravissime condizioni all’ospedale di Ariccia e poi trasferita all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, dove è tuttora in prognosi riservata in terapia intensiva. 

Dalle prime rivelazioni della madre della piccola, una ragazza romana di 23 anni, sembra che il suo compagno abbia picchiato la piccola perché infastidito dai pianti. Il ragazzo molisano non è il padre della bimba, che ora rischia la vita.
La mamma della piccola, presentatasi al pronto soccorso dei Castelli mercoledì sera con la figlia, avrebbe giustificato le condizioni della piccola con una caduta dalle scale. Ma i medici non le hanno creduto, per cui sono intervenuti gli agenti del commissariato di Genzano.
Il ragazzo d’origine molisana, a seguito delle accuse da parte della madre, è stato fermato dalle forze dell’ordine e rinchiuso nel carcere di Velletri.