TERMOLI – Riorganizzazione del personale del Comune di Termoli ed individuazione dei nuovi dirigenti da nominare entro metà ottobre. Questo l’impegno più delicato sul tavolo del segretario comunale di Termoli Vito Tenore, cinquantenne della città, arrivato in Comune a Termoli agli inizi dello scorso settembre. Tenore, già segretario di Atessa e Tornareccio, in provincia di Chieti, da qualche settimana è entrato in servizio a pieno ritmo nel Municipio adriatico.
Il neo segretario è stato accolto con calore dai dipendenti comunali che già lo conoscevano e stimavano come professionista. E’ un termolese che, seppur ha seguito due amministrazioni comunali abruzzesi per molti anni, ha scelto di restare a vivere nella sua città con la sua famiglia.
Per lui, oggi, poter lavorare in Comune a Termoli, acquista un significato ancora maggiore visto il suo attaccamento al suo centro di origine ma anche ai termolesi. “

La scelta della mia persona da parte del sindaco di Termoli è per me motivo di orgoglio e grande onore essendo io termolese e, volutamente, nonostante il lavoro in Abruzzo, ho continuato a vivere con la mia famiglia in città – ha detto – . Quella di trasferirmi qui è stata una scelta meditata, non facile perchè lasciare delle realtà comunali in Abruzzo che seguivo da molti anni non è semplice. Ho preso la decisione nell’arco di pochi giorni perchè non avevo in programma un trasferimento”. 

Tra i problemi più immediati su cui il neo segretario è chiamato ad un impegno iportante, spicca  la gestione dei vari settori del Comune ancora privi di dirigenti ma sui cui è già stato predisposto un bando pubblico per 4 persone.

“Nel medio termine c’è da riorganizzare il personale assegnato agli uffici – ha concluso Tenore -, rivedendo complessivamente le varie competenze attribuite”.