RomagnuoLommano
A sinistra Aida Romagnuolo

TERMOLI – “Sono contenta dell’arrivo di Matteo Salvini in Molise. Gli dò il benvenuto. Per me resta un amico”. Così Aida Romagnuolo, coordinatrice di Prima Molise, il movimento regionale costituito dalla stessa a proposito dell’arrivo a Termoli, il prossimo 9 agosto, di Matteo Salvini “leader” della Lega in Italia.

Salvini arriverà nella città adriatica alle 10 del mattino e si recherà presso il lido Cala Sveva, nell’ambito del tour in corso in località balneari d’Italia. Resterà fino alle 13 nello stabilimento situato ai piedi del Castello Svevo per poi raggiungere il Gargano con Peschici  e Polignano a mare subito dopo.

La Romagnuolo aggiunge:“resto Capogruppo della Lega in Consiglio regionale e non ho nessun problema con il partito anche perché penso che l’unica leghista vera qui in Molise sono io”.

La consigliera regionale non esclude un incontro con Salvini che durante la permanenza in spiaggia non mancherà di fare un bagno in mare. “Il problema della Lega in Molise è Mazzuto – ribadisce – che non ha fatto nulla per il lavoro in questo territorio. Spero che Salvini faccia un’analisi concreta della situazione in Molise dove c’è un assessore al lavoro fantasma in un ruolo chiave per la regione. Ai giovani disoccupati non ha dato nessuna risposta. Nell’ultimo consiglio regionale, per evitare il confronto con i lavoratori Ittierre davanti il palazzo, è uscito dal terrazzo”.

Intanto sulla visita del leader della Lega a Termoli, presso stabilimento balneare, è stato creato un evento sui social di richiamo per i villeggianti.