FCA TERMOLI
FCA TERMOLI

TERMOLI – La Fca Fiat Termoli chiude in base al decreto ministeriale, abbiamo combattuto con le unghia e con i denti, resteremo vigili per la salute collettiva. La Confindustria già fa pressing contro il decreto, in molte aziende nazionali metalmeccaniche stanno comunicando il fermo solo per lunedì e poi si vede, aspettano indicazioni dalle associazioni industriali, comunque resteremo in allerta.

Abbiamo sempre creduto e sostenuto la chiusura delle fabbriche che non producono beni di prima necessità, lo sciopero di 15 giorni in Fca di Termoli, solleciti allo stato, regione, sindaci, prefetto e denunce pubbliche sono state di esempio per tutti a non rinunciare ai diritti primari e in primis alla dignità, alla vita di ognuno di noi prima delle produzioni e dei numeri.

Ora mandiamo la nostra solidarietà e vicinanza a tutti i lavoratori che per necessità e per sistema devono continuare per il bene collettivo reale soprattutto alle categorie che sono indispensabili in primis ai combattenti della sanità pubblica già esasperati e martoriati dai tagli e dalla cattiva gestione politica, continueremo questa battaglia di civiltà contro le ingiustizie sociali.

Ora è emergenza coronavirus ma non rinunceremo mai alla libertà e ai principi di solidarietà. Restiamo vigili e compatti non facciamoci sopraffare dalla teoria della paura, restiamo lucidi e forti per andare avanti.


Andrea Di Paolo (per SOA Sindacato Operai Autorganizzati)
Alfredo Tamburini (per Flmuniti Cub prov.le di Campobasso)