Proseguono serrati i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Termoli: dopo un rocambolesco inseguimento a forte velocità, i militari recuperano un’autovettura rubata poco prima.

TERMOLI – Nella tarda serata di ieri, in seguito ad una segnalazione telefonica giunta alla Centrale Operativa della Compagnia di Termoli, venivano immediatamente avviate le ricerche di un’autovettura asportata poco prima da ignoti malfattori alla periferia di Termoli, mentre la stessa era parcheggiata su pubblica via in prossimità dell’abitazione del suo proprietario

Poco dopo le ricerche davano i loro frutti, allorquando una pattuglia del N.O.R. Sezione Radiomobile di Termoli riusciva ad intercettare il mezzo rubato lungo la S.S. 16 in territorio di Campomarino, tentando vanamente di fermarlo.

Ne scaturiva un inseguimento a forte velocità, protrattosi per circa 4 chilometri e conclusosi lungo la S.P. 129, quando il malfattore alla guida, compresa l’impossibilità di portare a termine l’azione criminale, decideva di abbandonare il veicolo a bordo della carreggiata e fuggire a piedi per le campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce, favorito anche dal buio e dalla presenza di una fitta vegetazione. 

I militari pertanto, dopo le prime ricerche del fuggitivo conclusesi con esito negativo, procedevano al recupero dell’automezzo e, dopo gli accertamenti e rilievi del caso, alla restituzione dello stesso al legittimo proprietario. 

Questo episodio, alla stregua di quelli verificatisi anche nel recente passato, dimostra ancora una volta non solo la fondamentale importanza dell’attività di controllo del territorio, ma anche l’indispensabilità della collaborazione da parte dei cittadini che, in questa circostanza, è stata davvero preziosa per avviare le immediate ricerche del veicolo con successivo recupero dello stesso. 

Proseguiranno comunque, senza soluzione di continuità, le attività di controllo disposte dal Comando Compagnia di Termoli, anche nell’immediato futuro, al fine di arginare – sia in via preventiva che repressiva – i reati in genere e quelli predatori in particolare, allo scopo di fornire ai cittadini un’adeguata sicurezza reale sul territorio ed una sempre maggiore percezione della stessa.