27 dicembre 2020 V-Day in Molise. Tra i primi a vaccinarsi due infermieri pietracatellesi. L’Amministrazione comunale ed il Sindaco Tomassone: “Un orgoglio per la nostra comunità. Sono simbolo di impegno, esempio e dedizione nella lotta contro il Covid-19”. 

Al centro Oreste Florenzano, direttore generale dell’Azienda sanitaria regionale del Molise (Asrem) e i due infermieri vaccinati

CAMPOBASSO – Oggi è partita la campagna di vaccinazione di massa nei 27 Paesi dell’Unione europea che hanno ricevuto le prime dosi del farmaco sviluppato da Pfizer/BioNTech. Il Vaccine Day è arrivato anche in Molise con le prime 50 dosi e tra i primi ad essere vaccinati anche due pietracatellesi infermieri che ogni giorno dall’inizio della pandemia stanno donando corpo, anima e cuore per aiutare i malati.

Il commento dell’ammistrazione e del sindaco di Pietracatella Antonio Tomassone:

Da parte di tutta la cittadinanza e dell’Amministrazione comunale un grazie infinito per il loro impegno ed esempio a Claudia Marcucci e Domenico Di Vito. Riportiamo le parole di Claudia: “Non ho avuto paura. L’amore verso gli altri e noi stessi perché dobbiamo combattere in primis. Il messaggio che vogliamo lanciare è quello di ottimismo: vaccinatevi”.

In questa giornata simbolica e storica il messaggio da cogliere è uno solo: il vaccino è l’arma più potente che abbiamo per combattere la pandemia.dice il sindaco Antonio TomassoneVaccinarsi è un atto di responsabilità, personale e collettiva, dal quale non possiamo e non dobbiamo esimerci.”

Nel frattempo l’Amministrazione comunale ricorda a tutti di continuare a rispettare le regole fondamentali anti-contagio e le normative dei DPCM. Questa estenuante partita è entrata nei minuti di recupero, sarebbe sciocco abbassare la guardia proprio adesso“.