myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

La ex chiesa abbaziale in piazza Sant’Antonio (XIII sec.)

TERMOLI – “Il patrimonio storico e artistico di un paese è una delle sue risorse più preziose. Purtroppo, molti monumenti ed edifici storici vengono trascurati e abbandonati, lasciati al degrado e alla distruzione. Questa situazione è particolarmente preoccupante quando si tratta di monumenti di valore artistico e culturale”. La denuncia arriva da Giuseppe La Porta, un giovane studente di architettura, che punta il dito sulla ex Galleria Civica in piazza Sant’Antonio a Termoli:

La ex chiesa abbaziale in piazza Sant’Antonio (XIII sec.)

Questo è lo stato in cui è ridotta la ex chiesa abbaziale di Sant’Antonio, nel cuore storico della città, e soprattutto tra le prime opere fuori le mura del Borgo Vecchio, edificata alla fine del XIII secolo e già attiva nel XIV, per poi subire numerose interruzioni al culto e molte opere di restauro, ultima quella degli anni 30 del ‘900.

Un tempo luogo di grande fascino che guardava il mare negli occhi, oggi è ridotta a poco meno di un ripostiglio, snaturata e agonizzante come un vecchio cavallo che attende di essere soppresso per non soffrire.

È importante che sia preso in considerazione il suo valore storico e culturale, – prosegue Giuseppe – e che vengano effettuati interventi di restauro e conservazione per preservarlo e renderlo di nuovo fruibile al pubblico.

Già un anno fa feci un appello per sollecitare tutti alla riqualificazione di questo bene, ma evidentemente è più importante fare un buco sotto terra piuttosto che mettere in sicurezza il nostro patrimonio”.

Giuseppe La Porta

Articolo precedenteCantiere navale Marinucci, l’emozionante ritorno in mare dello schooner Myra
Articolo successivoEstorce denaro a ristoratori con minaccia di incendiare locali: arrestato 24enne termolese