La Filiale Unicredit di Campomarino
CAMPOMARINO _ E’ finito in manette uno dei rapinatori della Banca Unicredit di Campomarino, “colpo” messo a segno ad aprile 2010. Ad arrestarlo i Carabinieri di Termoli su ordinanza del Gip del Tribunale di Larino che ne ha disposto gli arresti domiciliari. Si tratta di un pluripregiudicato di 25 anni della provincia di Foggia, ritenuto responsabile della rapina messa a segno nella filiale del centro rivierasco.

All’epoca dei fatti due malviventi fecero irruzione all’interno della filiale e, dopo aver malmenato i due cassieri in servizio, si fecero consegnare la somma di denaro in contante di 10.000 sterline, dileguandosi a tutta velocità a bordo di un’auto di grossa cilindrata. Le indagini subito avviate dai Carabinieri di Termoli e Campomarino, eseguite sia avvalendosi delle tradizionali metodologie investigative, sia con attività tecniche specifiche quali l’analisi dei filmati del circuito di video sorveglianza e gli accertamenti specialistici svolti dal personale del Ris di Roma sulle impronte dattiloscopiche, hanno permesso di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del pregiudicato tanto da consentire di ottenere dal Gip di Larino l’emissione di un’ordinanza applicativa di misura cautelare. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la sua abitazione. Non si esclude che a breve le investigazioni riescano a fornire una precisa identità anche del complice.

Articolo precedenteCocomazzi risponde indignato alle accuse di Parentopoli. “Tutto infondato”
Articolo successivoAnnega in mare davanti la moglie Guido Soldi di Brescia. Tragedia a Petacciato marina

1 commento