Euro50CAMPOBASSO – Nella serata di ieri 21 dicembre 2016, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Campobasso hanno denunciato un giovane di appena 18 anni per aver detenuto ed utilizzato sette banconote false del taglio di 50 euro. 

Predetto, dopo aver contattato un trentacinquenne campobassano su un noto sito internet utilizzato per acquisti e vendite tra privati, gli ha dato appuntamento davanti il centro commerciale “il pianeta” per concludere la trattativa. Trecentocinquanta euro il prezzo pattuito per un telefono cellulare di ultima generazione; prezzo da pagare in contanti alla consegna.
Subito dopo lo scambio di danaro e cellulare però, i proprietari del telefono si sono accorti che le banconote ricevute erano false e per questo ne è scaturita una animata discussione tra loro e l’acquirente, che ha attirato l’attenzione dei Carabinieri di una pattuglia del radiomobile che transitava nelle vicinanza per servizi antirapina i quali, dopo aver identificato i presenti, li hanno condotti in caserma a Via Mazzini, per espletare i necessari accertamenti.

Al termine delle verifiche effettuate sulle banconote, i militari dell’Arma hanno appurato la contraffazione delle stesse le quali, pur essendo di una buona qualità, riportavano comunque lo stesso numero seriale. Per quanto accaduto, il giovane, originario di Campomarino (CB), è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per detenzione e spendita di monete false. Le banconote sottoposte a sequestro saranno comunque inviate alla Banca d’Italia per la loro analisi tecnica.

In queste ore i Carabinieri del Nucleo Operativo di Campobasso stanno orientando le indagini a 360 gradi per risalire all’originaria provenienza delle banconote ed all’individuazione di eventuali complici sul territorio.