La vecchia pista ciclabile del lungomare nord di Termoli

TERMOLI – Collegare a livello ciclabile i 40 chilometri di costa molisana con un percorso in sicurezza. Se ne è parlato il 3 luglio in Comune a Termoli, nel corso di una riunione programmatica tra Regione e comuni costieri.

L’incontro, chiesto dall’Amministrazione cittadina, ha visto la partecipazione del vice sindaco di Termoli Vincenzo Ferrazzano, l’assessore regionale ai Trasporti Vincenzo Niro, i primi cittadini di Petacciato e Campomarino Roberto Di Pardo e Pierdonato Silvestri e gli assessori del comune di Montenero di Bisaccia Domenico Porfido e Simona Contucci.

La ciclovia molisana, grazie ad un unico lotto progettuale, riuscirà ad usufruire degli stessi fondi che saranno messi a disposizione delle altre regioni interessate. Per il 2019 sono stati messi a disposizione poco più di 1 mln 800 mila euro che si sommano ai 5 mln di euro già stanziati dalla regione Molise. Per quest’anno, inoltre, il Ministero dovrebbe poi aggiungere altri 2 mln di euro per regione.

“Si cercherà di impegnare tutte le somme per ricongiungere l’Abruzzo con in Molise in modo che chi utilizzerà la futura Ciclovia Adriatica non sia costretto a compiere percorsi alternativi per attraversare la costa molisana – fa sapere il Comune di Termoli -. Per ultimare il percorso bisognerà anche eseguire altri interventi sui corsi d’acqua ma quest’ultima circostanza deve essere ancora affrontata. La speranza è di poter completare l’opera in un massimo di 5 anni consentendo al Molise di compiere un ulteriore passo in avanti a livello turistico e di mobilità sostenibile“.