Il municipio del Comune di Cercemaggiore

CAMPOBASSO – Da questa sera in Molise, dopo l’aggiornamento fornito dall’Azienda Sanitaria Regionale, i casi positivi al Coronavirus sono saliti a 101, anche in seguito all’esito positivo di 16 tamponi effettuati in una Casa di Famiglia di Cercemaggiore. Dei 101 tamponi positivi, 85 sono in provincia di Campobasso e 9 in quella di Isernia, mentre sono 46 i pazienti asintomatici in quarantena nel loro domicilio. I pazienti guariti rimangono tre.

Il 23 marzo il Sindaco di Cercemaggiore Gino Donnino Mascia scriveva così ai propri concittadini:

Di seguito i protocolli n. 2296/2020 e 2358/2020, del 20 e del 23 marzo, relativamente alla emergenza del Covid-19 e alle misure precauzionali prese in seguito al test positivo che ha colpito un signore, ospite della Casa Famiglia del Nostro paese.
Vogliamo quindi rendere noto che abbiamo predisposto la sanificazione di tutti i locali della struttura e abbiamo richiesto i dispositivi di sicurezza per tutti gli operatori che vi lavorano. Inoltre, abbiamo chiesto di effettuare i tamponi sia sugli operatori sia sulle persone che alloggiano alla Casa Madre Teresa, attendiamo risposte.
Infine, voglio rassicurarvi sulle condizioni di salute dei due pazienti positivi al virus: entrambi sono stabili e ricoverati all’ospedale Cardarelli di Campobasso.
Tengo a ringraziare gli operatori della Casa Famiglia che con dedizione continuano a lavorare per il bene dei pazienti e delle loro famiglie e ringrazio ancora tutti voi cittadini che seguite le regole e tenete duro. Grazie
“.

Campobasso, 27 marzo 2020 – Coronavirus, Cercemaggiore:«Zona Rossa. Il presidente della Regione Molise, Donato Toma, ha emanato una nuova ordinanza, riguardante il comune di Cercemaggiore, avente ad oggetto ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.