ferranteCAMPOBASSO – La Federagit condivide in pieno il progetto dell’assessore al turismo, Vincenzo Cotugno di portare in Molise l’essenza della Bit.

“La scelta di non partecipare alla Borsa internazionale del Turismo ha il nostro pieno sostegno – dichiara la coordinatrice regionale della Federazione di guide turistiche, accompagnatori e interpreti Carla Ferrante -. La Federagit ha sempre sostenuto che la finalità della Bit sia quella di promuovere l’incoming, ovvero il flusso turistico verso il Molise. La vetrina mondiale della Bit doveva servire a vendere il prodotto Molise. Troppe le energie, anche e soprattutto economiche, spese per allestire nel corso delle edizioni i padiglioni della regione. Non si può sempre puntare solo sull’enogastronomia, il Molise offre altro, ma assistere a una promozione “tarallucci e vino” è l’emblema di un’arretratezza culturale da cui bisogna svincolarsi. Bene dunque il rilancio della regione che punti alle bellezze della regione valorizzandole con un’attenta operazione di promozione”.

Per la Ferrante:“solo quando i numeri dell’incoming saranno competitivi, allora, magari, si può assecondare il capriccio della Bit. Siamo certi che l’assessore unitamente alla sua squadra, saprà far bene, puntando sulle vere peculiarità molisane. La Federagit riconferma la propria disponibilità a ogni forma di collaborazione fattiva e sinergica per promuovere finalmente la propria regione”.