CAMPOBASSO _ Sarà presentato domani mattina alle 10, presso la Sala della Costituzione, il volume del giornalista Giuseppe Saluppo “Dal Liberalismo Costituzionale all’avvento del Fascismo”, testo storico pubblicato grazie al concreto sostegno della Provincia di Campobasso.

“La Provincia con attenzione e costanza prosegue la sua missione culturale che ha tra i primi impegni la pubblicazione di opere che possano contribuire a far avanzare la conoscenza su periodi e aspetti della nostra storia molto spesso misconosciuti o noti solo a pochi studiosi – spiega il presidente Nicola D’Ascanio -. Anche in questo caso, con il sostegno offerto all’interessante lavoro del giornalista Giuseppe Saluppo, ricercatore storico di lungo corso, credo si sia assolto all’obbligo istituzionale di impegnare per scopi culturali non effimeri le risorse pubbliche. Un tratto comune a tutte le nostre iniziative editoriali, che nel recente passato ci è stato riconosciuto ai massimi livelli in occasione della pubblicazione non solo degli scritti di Vincenzo Cuoco ma anche del ‘Galimatias’ di Gabriele Pepe, straordinario diario della spedizione napoleonica in terra di Spagna”.

Il volume di Giuseppe Saluppo ripercorre la storia politica che segnò il Molise negli anni che precedettero la “Grande Guerra” sino all’avvento del fascismo. Un’analisi accurata di accadimenti, vicende e circostanze da cui emergono i movimenti di pensiero e politici legati al liberalismo, al trasformismo e all’avvento dei partiti di massa sino all’irrompere del fenomeno del combattentismo che precedette l’affermazione della dittatura. Di particolare interesse e rilievo le notazioni dell’autore sui diciassette turni elettorali che si succedettero dalla prima riforma del suffragio allargato all’esperienza bellica della seconda guerra mondiale. Saranno presenti, oltre all’autore, le professoresse Antonella Presutti e Simonetta Tassinari e le ultime classi dei Licei Classico, Scientifico Europeo e Scientifico “Romita” di Campobasso.