Restiamo a casa: la battaglia è difficile e serve l’apporto di tutti.

Drone

PORTOCANNONE – “Siamo entrati nella fase cruciale dell’epidemia, le prossime due settimane saranno fondamentali e le belle giornate primaverili non devono distoglierci dall’obiettivo primario in questo momento che è quello di contenere il virus e tutelare le nostre strutture ospedaliere, tutto il personale sanitaro a cui va la massima gratitudine per il lavoro che svolgono. 

Nonostante la popolazione basso Molisana stia rispondendo in maniera positiva alle regole e alle  restrizioni emesse dal governo, ci sono ancora tante persone che si riversano nelle strade dei paesi per futili motivi.

Ora più che mai non possiamo permetterci di mettere a rischio un’intera comunità per l’irresponsabilità di alcuni: bisogna comprendere che SI DEVE STARE A CASA e che gli spostamenti sono permessi solo se strettamente necessari. 

Da sx Micaela Fanelli, Giuseppe Musacchio e Vittorino Facciolla

Con questo, invito i vari sindaci ove fosse possibile con l’ausilio delle forze dell’ordine, polizia locale, protezione civile per cercare di attivare il servizio di monitoraggio del territorio tramite drone per individuare ed evitare gli assembramenti che sono vietati.Se non si è provvisti di tale strumentalizzazione ci si può appellare ai privati cittadini che ne sono muniti : sono sicuro che in momenti come questo nessuno si tirerà indietro per il bene comune. 

Si tratta di una piccola dimostrazione di come la tecnologia possa essere uno strumento in più da utilizzare anche in momenti come questi, dove le autorità  per carenza di personale hanno spesso difficoltà nel monitorare il territorio per far rispettare le poche ed elementari regole che servirebbero a controllare l’epidemia

E un controllo dall’alto potrebbe garantire un maggiore controllo. Grazie alla possibilità di spostarsi in zone inaccessibili per le auto, permettendo così di coprire un raggio maggiore (oltre a ridurre il rischio per gli operatori), i droni  possono essere un tassello importante.

La vittoria contro l’epidemia non può essere raggiunta senza il supporto della scienza e della tecnologia”.

Giuseppe Musacchio Coordinatore PD Portocannone