La sede dell'Assessorato al Turismo di TermoliTERMOLI – La crisi economica in cui versa la nostra città con tante attività chiuse e locali “affittasi” dovunque è anche dovuta all’incapacità di questa amministrazione di fare una seria programmazione turistica, l’unica grande risorsa che abbiamo. Il turismo si fa programmando gli investimenti con largo anticipo, organizzando manifestazioni riuscite, promuovendole per tempo, anticipando la concorrenza di altre destinazioni turistiche.Per permettere alle tante attività locali di sopravvivere il comune dovrebbe fare ogni sforzo per allungare la stagione turistica e investire bene. Una città seria avrebbe già avviato le operazioni per organizzare un calendario di manifestazioni estive che vada da maggio a ottobre, avrebbe già reso noti i fondi programmati per l’organizzazione di eventi, tre mesi sono anche pochi per fare le cose per bene, invece anche quest’anno si va alla carlona, il calendario si farà come sempre all’ultimo momento, sarà raffazzonato, e i soldi saranno dati, come è successo a Natale, a chi sta più simpatico all’assessore invece che a chi ha le idee più chiare e concrete su come spenderli, perchè in comune sembrano molto più interessati ai balletti di poltrone, cariche e nomine, che a dirigere questa città. Termoli economicamente è in ginocchio, lo vediamo tutti i giorni, e la nostra frustrazione è sapere che se in comune ci fossero persone più competenti non sarebbe così.”


Sandro d’Onofrio
Sinistra Ecologia Libertà Termoli

1 commento

  1. crisi economica
    Non contesto i balletti di poltrone, cariche e nomine che ci sono sempre stati, ci sono e ci saranno e che personalmente posso anche accettare se non ci sono aumenti della spesa.
    Quello che mi sembra sfugga all’amico Sandro è il fatto che la gente fatica ad arrivare a fine mese e non ha più soldi a disposizione per manifestazioni a pagamento.
    L’attuale Amministrazione può essere anche incapace ma il vero problema che riguarda il turismo, unica grande risorsa che abbiamo, è la mancanza di professionalità da parte di molti (non tutti) operatori turistici termolesi che non capiscono che non potranno mai avere fortuna e successo senza il contenimento dei prezzi per non parlare della necessità di trattare educatamente i clienti.
    Ripeto le mie considerazioni riguardano non tutti gli operatori turistici termolesi