TERMOLI – Sulla combattuta questione del raddoppio Termoli-Lesina, interviene l’Assessore regionale al ramo Vincenzo Niro.

Mi pare che la delibera di Giunta regionale che interviene per definire la posizione da assumere in sede di conferenza di servizio – spiega Niro -, metta in evidenza in maniera chiara la non costruzione del sistema antirumore ma che suggerisce soluzioni alternative, consente di riunire il tessuto urbano della comunità termolese il cui ammodernamento deve partire contestualmente all’inizio dei lavori della tratta Termoli-Lesina. Nel contempo ho chiesto l’aggiornamento del rapporto convenzionale rispetto a questa prescrizione”.

Francesco Roberti, sindaco di Termoli e Presidente della Provincia aggiunge:Né l’amministrazione comunale di Termoli né la Regione Molise hanno deliberato lo spostamento della Stazione Ferroviaria. In verità si chiederà a Rfi di eliminare dallo scalo della città la parte dei binari utilizzati per la sosta e per la movimentazione dei treni merci, al fine di evitare, sia possibili incidenti rilevanti dovuti a ‘rotture di carico’, in caso di trasporto merci pericolose e sia i rumori di frenata dei treni merci. Dunque, differenziare il traffico passeggeri dal traffico merci, progettando un raccordo con il nucleo industriale e con il porto commerciale fuori dal centro abitato”.