La discarica abusiva a Montenero di Bisaccia, posta sotto sequestro dai Roan di Termoli

MONTENERO DI BISACCIA – In data 29 gennaio 2020 la Stazione Navale di Termoli, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di polizia ambientale disposti dal R.O.A.N. sul litorale costiero molisano, ha sequestrato in Contrada Padula del Comune di Montenero di Bisaccia (CB) un terreno di circa un ettaro (10.000 mq) trasformato in discarica abusiva da un’impresa operante nel settore edile.

Infatti sul fondo, situato in prossimità del mare, sono stati rinvenuti rifiuti di ogni genere tra cui carcasse di motoveicoli, natanti, copertoni, eternit e materiale di cantiere dismesso. Le misure cautelari reali hanno riguardato anche un’area demaniale di particolare interesse culturale e turistico dal momento che la discarica ricade, in parte (circa 1 Km.), nel famoso Tratturo del Re o Tratturo Magno, il quale con i suoi 244 Km è il più lungo dei tratturi italiani. Si tratta di un’antica strada pastorale utilizzata, fino a circa 50 anni fa, per la transumanza delle greggi che si muovevano dalle montagne aquilane alle pianure pugliesi.

Due responsabili sono stati deferiti alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB) alla quale dovranno rispondere in concorso tra loro per illecito smaltimento dei rifiuti, deturpamento e danneggiamento ambientale oltre alle connesse violazioni paesaggistiche, dal momento che il terreno in rassegna è soggetto a stringenti vincoli della Soprintendenza e ricade in zona S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario) per la tutela e la riproduzione della fauna locale. Nei prossimi giorni i militari del R.O.A.N. approfondiranno gli aspetti economico finanziari della vicenda e procederanno con l’ausilio dell’A.R.P.A. Molise alla caratterizzazione dei rifiuti.