myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Il Sindaco di Termoli Greco

Il Sindaco di Termoli Vincenzo Greco sull”ipotesi della scelta di Termoli quale “probabile nuovo sito” dove installare una centrale nucleare, notizia apparsa oggi, 25 febbraio, sul quotidiano “Il Giornale”:  “Consideriamo allarmante la notizia della scelta di Termoli quale ‘probabile sito’ destinato ospitare una centrale nucleare, diffusa oggi dal ‘Giornale’.  Anche se non è la prima volta che sentiamo fare tali ipotesi, la notizia desta maggiore preoccupazione perché divulgata all’indomani dell’annuncio del Governo Italiano di voler installare diverse nuovi centrali nucleari sul territorio nazionale.  Ribadiamo, dunque, il nostro deciso ‘NO’ a tale ipotesi. Una posizione, questa, già affermata con nettezza anche dal nostro Consiglio Comunale lo scorso 16 maggio 2008, il quale ha deciso di dichiarare la nostra città ‘contraria all’installazione di Centrali Nucleari’. L’ipotesi di installare nel nostro territorio una centrale di questo tipo è da considerarsi scellerata per tanti motivi.  Un territorio già fortemente compromesso da insediamenti industriali pesanti, che  sta dando già tanto al Paese in termini di produzione di energia (Centrale Turbogas, Centrale Biomasse), riceverebbe con questo nuovo insediamento il colpo di grazia: un colpo mortale inferto a una città che sta cercando con fatica di difendere e sviluppare la sua naturale vocazione turistica, che sta portando avanti diversi progetti a tutela della salute e volti al rispetto dell’ambiente. 

Abbiamo già dichiarato diverse volte la nostra contrarietà a questa insana idea del ‘ritorno al nucleare’, e tocca qui ribadire ancora una volta la nostra netta convinzione che i problemi correlati
alla produzione energetica vanno semmai risolti attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili, come del resto sembra aver capito anche la più grande potenza economica del mondo, gli Stati Uniti d’America, il cui Governo ha annunciato di voler affrontare la crisi economica globale proprio attraverso l’implementazione di nuove politiche ambientali incentrate sull’utilizzo delle fonti alternative. 

Tutto questo, naturalmente, deve avvenire in una cornice di pianificazione nazionale della produzione energetica che a tutt’oggi, in Italia, incomprensibilmente manca, e quindi in un progetto di contribuzione delle varie parti del territorio nazionale proporzionato ai rispettivi consumi energetici, e ciò anche in relazione al nuovo percorso federalista a cui siamo indotti e di cui si sta attualmente occupando il Parlamento Italiano, seppure con esclusivo riferimento all’aspetto fiscale, trascurando, tra gli altri, quello della pianificazione energetica. 

Assicuro fin da ora il mio impegno personale e di tutta l’Amministrazione Comunale innanzitutto a verificare la fondatezza di tali notizie, e poi a mettere in atto tutto ciò che è in nostro potere per invertire questo pericoloso ‘ritorno al passato’ e per difenderci da questi tentativi di considerare ancora una volta il nostro territorio ‘gregario’ e ‘asservito’ agli interessi industriali delle parti economicamente più forti della nazione”. 

Articolo precedenteLa Provincia di Campobasso presenta ricorso al Tar Molise contro Comune di Termoli per inadempienze sull’Istituto Nautico “Tiberio”
Articolo successivoIl Sindaco di Campomarino, Deputato Idv è intervenuta alla Camera a sostegno del trasporto di persone con autoservizi non di linea

4 Commenti

  1. xxx
    questo è il risultao dell’aver detto no all’eolico offshore; il sindaco parla di rinnovabili, giusto, ma non mi sembra che era d’accordo sull ‘eolico offshore!!
    Forse adesso non nè troppo tradi per tornare sui propri passi ed accettare il campo eolico che non ha pargaone con una bella centrale nucleare!!!

  2. a dire il vero la società effeventi non ha mai abbandonato il progetto dell’eolico off-schore (marina di petacciato)!, cosi come la trevisan( marina di chieuti), vanno avanti vanno avanti…..

    ogni giorno su qualche tavolino dell’istruttore di turno si depositano carte su carte, che vanno avanti nonostante tutto……nonostante il politico di turno che sfrutta gli animi e l’ignoranza del popolo a proprio piacimento prima, durante e dopo le elezioni…

    aspettate e vedrete…speriamo che la gente adesso cambi opinione e le accetti, cosi come lo hanno fatto le nazioni piu civili della nostra (USA, Spagna : tenerife 15.000.000 di turisti l’anno vive solo ed esclusivamente grazie all’eolico, olanda, francia, malta e molte altre……

  3. L’energia
    In una città allo sfascio, sporcizia, lavori incompleti, spiagge sporche, aiuole incolte, rotatorie di plastica, cemento selvaggio, strade colabrodo,illuminazione scadente, piscine abbandonate,canali putridi, industrie chimiche, ecc. Dove il turismo è solo sulla carta, qualsiasi governo penserebbe che si tratta di un terreno di conquista e quindi idoneo a centrali turbogas,eoliche, nucleari e, perchè no, a carbone! Abbiamo scelto amministratori capitanati da un sindaco che dice: – mi dovete sopportare ancora due anni e mezzo! Siamo anche disposti a sopportarlo, ma vogliamo un sindaco che ami la propria città e sia presente sul territorio ed ascolti la voce dei cittadini in…..ti!