myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Luigi Lucchese
A Pesche presso l’Università degli Studi del Molise, martedì 24 marzo il basso Molise protagonista. Ambiente Basso Molise ed il CDS il Melograno di Larino in campo per la “settimana della cultura scientifica e tecnologica” che si svolgerà presso l’ateneo molisano. Protagoniste dell’evento saranno le scuole Boccardi e Majorana di Termoli e D’Ovidio di Campomarino. Le scuole presenteranno dei lavori realizzati a seguito della loro partecipazione al progetto “Scuola & Ambiente” finanziato interamente dal C.d.S il Melograno di Larino.
– I ragazzi della IV Erika dell’Istituto Boccardi coadiuvati dall’insegnate Anna Tutolo presenteranno i lavori realizzati su: SVILUPPO SOSTENIBILE E TUTELA DELLA COSTA MOLISANA. – I ragazzi delle V del Majorana con a capo il professore Emilio Pepe presenteranno i “CAMBIAMENTI CLIMATICI NEL MONDO” ed i “CAMBIAMENTI CLIMATICI: EFFETTI SUGLI AMBIENTI NIVO-GLACIALI”.
– Mentre i ragazzi delle V dell’Istituto D’Ovidio: parteciperanno ai laboratori didattici e tratteranno l’argomento del BIO RISANAMENTO (Bioremediation) studiato a scuola e metteranno in pratica l’insieme di tutte quelle tecnologie che, sfruttando la capacità dei microrganismi di degradare i contaminanti, sono capaci di accellerare i fenomeni naturali di detossificazione dell’ambiente.

Scopo della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica è di mobilitare tutte le competenze e le energie del Paese per favorire la più capillare diffusione di una solida e critica cultura tecnico-scientifica. In particolare, la Settimana stimola l’apertura di efficaci canali di comunicazione e di scambio tra l’universo della società civile (che vede in prima fila il mondo della scuola), da un lato, e l’articolato complesso del Sistema Ricerca (università, enti di ricerca pubblici e privati, musei, aziende, associazioni, ecc.), dall’altro.

Si tratta di un compito di importanza decisiva, non solo perché contribuisce alla crescita culturale del Paese, ma anche perché costituisce uno dei presupposti per il pieno esercizio dei diritti democratici dei cittadini, i quali sono chiamati a compiere sempre più spesso scelte (ambiente, genetica, energia, ecc.) che, per essere davvero autonome e responsabili, implicano una solida cultura scientifica di base.

Il programma prevede:

10:30 – Benvenuto e introduzione alle attività della giornata – prof.ssa Angela Stanisci (Univ.Molise)
10:45 – Saluti dal delegato all’orientamento – prof. Gianluca Martire (Univ. Molise)
11:00 – Presentazione del progetto Scuola & Ambiente e delle attività svolte in collaborazione con Unimol – sig.Luigi Lucchese (Ambiente Basso Molise) 11:30 – Istituto Boccardi (Termoli) – presentazione del lavoro svolto sul tema Sviluppo ecosostenibile e tutela della costa molisana
12:00 – Istituto Majorana (Termoli) – presentazione del lavoro svolto sul tema Cambiamento climatico ed effetti sull’ambiente
12:30 – Dibattito e conclusioni 13:00 – Visita alla mostra : Adattamento e specializzazione negli ambienti costieri: come convivere in tanti senza litigare 15:00: Istituto D’Ovidio (Campomarino) laboratori didattici.

                                                                                                                                                Il Presidente Lucchese Luigi

Articolo precedenteAnnamaria Macchiarola, candidata del Pd alle Primarie a Campobasso, chiede attivazione Task-force su filiera pasta
Articolo successivoInterrotti da 3 giorni i collegamenti tra il porto di Termoli e le Isole Tremiti