Gregale Morbidelli.jpg
Alessandro Morbidelli al Grecale di Termoli
TERMOLI – Un aperitivo letterario organizzato dall’associazione culturale “Sopralerighe” tra i più belli ed appassionanti con la presentazione all’enoteca bar Grecale dello scrittore Alessandro Morbidelli e del suo ultimo romanzo “Storia nera di un naso rosso”, un noir dalla trama avvincente in cui la storia si dipana come la tela di un ragno dove i vari personaggi che la animano sono legati tutti ad una tragica verità e ad una terribile vicenda.

L’autore ha rilasciato commenti entusiasti sull’incontro, in cui ha sottolineato la perfetta organizzazione dell’associazione e tessuto le lodi all’ospitalità dell’oste Andrea Salome, per la sua sensibilità nell’aver voluto ospitare un così bell’evento culturale: «Una delle presentazioni più belle ed emozionanti, un pubblico numerosissimo, due padrone di casa, Emma Sarcinelli e Donatella Langiano, tre se consideriamo anche Andrea del Grecale che ci ha ospitato, quattro con Alfonso che ci ha presi per la gola (baccalà top!) che sono meraviglie. Grazie, Termoli. Grazie davvero per essere la stupenda realtà che sei».

L’occasione dell’aperitivo è stata anche quella di dare il via alla nuova stagione 2019 di “Uno scrittore a cena” che vedrà giungere a Termoli, nei più importanti ristoranti della cittadina, scrittori del calibro di Carlo Lucarelli, Dacia Maraini e Marcello Simoni.

Emma Sarcinelli e Donatella Langiano, organizzatrici della rassegna, sono molto soddisfatte del livello altissimo degli autori che da sette anni arrivano ad animare la cultura termolese tant’è che la stessa associazione conta circa ormai 300 soci ed è, quindi, diventata una realtà importante e stabile nel soddisfare il desiderio di cultura della cittadina termolese.