turbogas2TERMOLI – In merito ai superamenti registrati dalla stazione di monitoraggio della qualità dell’aria denominata Termoli4 nell’anno 2015 si informa che, come anticipato nel comunicato del 28 gennaio 2016, sono stati intensificati i controlli alle emissioni in atmosfera presso le aziende ubicate nel nucleo industriale di Termoli e ad oggi sono state controllate 4 aziende i cui esiti saranno resi noti a conclusione della procedura programmata congiuntamente al rapporto informativo sulla qualità dell’aria relativo alle stazioni Termoli3, Termoli4 e Termoli5.

Per quanto concerne la qualità dell’aria, è in corso una campagna di monitoraggio del PM10 con il centro mobile dell’Agenzia nelle immediate vicinanze della Termoli4.
Inoltre, nei giorni 03, 11 e 18 febbraio si sono svolti degli incontri presso l’Assessorato all’Ambiente della Regione Molise, con la Provincia di Campobasso, il COSIB ed i rappresentanti dei Comuni di Campomarino, Guglionesi, Portocannone e Termoli, durante i quali sono state fornite informazioni sulla qualità dell’aria e sui superamenti registrati nel 2015 nella zona oggetto di analisi. Sono stati acquisiti i dati relativi ad eventi verificatisi nel periodo in esame, quali incendi, svolgimento di pratiche agricole, lavori stradali, che possono aver contribuito al superamento della soglia giornaliera del PM10.
Sono state individuate le procedure dirette, tra l’altro, a migliorare l’informazione necessaria all’adozione, in tempo reale, delle misure di tutela della salute. Si è addivenuti, poi, alla decisione di formalizzare un protocollo d’intesa, entro il prossimo mese di marzo, tra la Regione ed i Comuni interessati, contenente le azioni da adottare in caso di ripetuti episodi di superamento dei limiti di qualità dell’aria. È stato stabilito, infine, l’istituzione di un tavolo tecnico permanente, che si riunirà con cadenza trimestrale, finalizzato a formulare eventuali misure di intervento immediato, a seguito dell’analisi congiunta dei risultati dei controlli alle emissioni in atmosfera e lo stato della qualità dell’aria.
In merito, poi, al tema delle acque potabili si informa che è stato attivato, di concerto con l’A.S.Re.M., l’iter che porterà ad una revisione delle linee guida regionali in merito all’attuazione del D. Lgs. 31/2001, riguardante l’organizzazione del controllo sanitario delle acque destinate al consumo umano, nonché dei criteri per la gestione dei casi di non conformità. Nelle more di tale revisione, nei prossimi giorni ci saranno ulteriori incontri tra ARPA, A.S.Re.M. e Molise Acque per una ridefinizione dei punti di campionamento.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
Dr.ssa Antinella Lavalle