TermolesiFontanaNettunoTERMOLI – L’avvocato Antonarelli parla di legittima difesa CON COGNIZIONE DI CAUSA, conoscenza profonda dell’argomento e sottolineando la necessità di restare nel solco dello stato di diritto. Saggezza e conoscenza opposte alle ideologie alla moda figlie di stati emozionali di tipo “sceriffesco” che nel tempo produrrebbero danni irreversibili allo stato di diritto che è direttamente collegato nonchè supporto essenziale della democrazia. Strano a dirsi , ma oggi,nell’era “social “, dire cose sensate, ponderate, argomentate non è cosa facile e ci vuole anche un certo coraggio.

Una cosa appare chiara che nella frenesia generale di antipolitica si rischia di distruggere tutte le fondamenta della democrazia e della “vera” tutela dei cittadini che mai come ora sono esposti ai venti impetuosi degli imbonitori di ogni tipo o peggio ancora di masanielli e capipopolo guerrafondai che aizzano il popolo all’odio sociale e alle soluzioni facili quanto deleteri nei loro effetti, ecco alcuni esempi di cose considerate scontatamente abominevoli:
attacco all’euro reo delle difficoltà economiche, attacco senza distinguo a istituti che sono di garanzia PER LA DEMOCRAZIA quali l’immunità parlamentare , uno stipendio parlamentare di alto livello, il “vitalizio”, diritti acquisiti, allungare la prescrizione invece di accorciare i tempi dei processi etc. ,
tutti sani istituti di diritto che permettono a tutti di fare politica anche alle persone che non sono ricche o con poche risorse economiche anche per difendersi;
e si perchè molti dimenticano che nel nostro passato fino al fascismo la politica la facevano solo i ricchi e le dittature hanno sempre creato una giustizia che è stata utilizzata per sopprimere le opposizioni che certamente non godevano di immunità. Inoltre non tutti sono Berlusconi che hanno la possibilità di pagarsi la migliore difesa possibile.  
Buttare a mare il bambino con tutti i panni sarebbe un grave errore,il sistema va si riformato ma non va rottamato.
Giancarlo Totaro