Iniziativa dell’associazione Termoli Medioevale.
CastelloTermoliMareTERMOLI – Con una serie di letture, messe insieme dalla scenografa termolese Alessandra Benaduce dal titolo “Le parole per dirlo, io ce l’ho fatta”, si racconteranno le storie di donne riuscite a venir fuori dal baratro della violenza ed infelicita’ e si sensibilizza la popolazione ad un problema divenuto all’ordine del giorno: la violenza sulle donne.

È l’ultima iniziativa dell’associazione Termoli Medioevale nell’ambito del progetto “Il Borgo delle donne” che si conclude giovedì 30 marzo, alle ore 19, vicino il Castello Svevo, in via Federico II di Svezia con la lettura dei racconti. “Noi donne nasciamo figlie di., diventiamo mogli di.,poi mamme di.La nostra forza sta nell’essere noi stesse fin dal primo istante della nostra esistenza – hanno dichiarato dall’associazione che raggruppa gli operatori del Centro storico della città -, possiamo riuscirci prendendone coscienza tutte insieme, perché la battaglia contro la violenza sulle donne è una battaglia di civiltà. Questo il messaggio che vogliamo lanciare in chiusura di questa quarta edizione dell’iniziativa”.