DepuratoreTermoli CDx2019
La diretta video della conferenza stampa
TERMOLI – “La condotta sottomarina del depuratore è nuovamente rotta, per la terza volta negli ultimi anni. Denunciamo la mancanza di chiarezza sui tempi e soprattutto sulle procedure di sistemazione della condotta”. Così i consiglieri di minoranza di Termoli in una conferenza stampa sul depuratore del porto. Gli stessi propongono una mobilitazione popolare con corteo per la città: dal porto al Municipio.

Constatiamo l’ennesima inefficienza e l’approssimazione con cui l’attuale amministrazione ha gestito in questi anni il sistema di depurazione ritardando di cinque anni la realizzazione del nuovo impianto del Sinarca e di quello di sollevamento a Rio-Vivo arrecando gravissimi danni ambientali con pesanti ripercussioni in diversi settori della nostra città – hanno dichiarato -. Per tale motivo interroghiamo il sindaco per conoscere quali procedure siano state attivate per sistemare la condotta, i tempi della riparazione e quali siano i problemi legati al funzionamento dell’impianto del Sinarca”.

L’intervento del consigliere comunale di Forza Italia Francesco Rinaldi: “Voi pensate che la commissione Ambiente, la sesta commissione, di cui io sono vicepresidente, si è riunita in cinque anni si e no sei volte. È una vergogna totale! E sapete perché non si è più riunita anche negli ultimi 6 mesi – 4 mesi? Per non regalare il gettone di presenza a Sciandra che si è staccato dalla maggioranza. Ma stiamo scherzando? Ma chi ci vogliono prendere, questi qua per il culo? Noi siamo persone che abbiamo un’intelligenza, siamo in grado di analizzare documenti ed anche situazioni. Con l’interrogazione – continua Rinaldi – chiediamo al Sindaco di darci, una volta per tutte, sul settore Ambiente, sul settore depuratore, delle spiegazioni chiare e soprattutto, affinché, finalmente, qualcuno possa capirci della struttura sopra a prendere provvedimenti manutentivi”.

Non è tardata ad arrivare la replica alle dichiarazioni di Rinaldi da parte del consigliere di maggioranza Mario Potena, presidente della commissione Ambiente: Smentisco categoricamente quanto dichiarato, nella conferenza stampa del centrodestra del 21 Marzo 2019, dal consigliere Rinaldi sulle esigue convocazioni della Commissione Ambiente per ostracismo al consigliere Sciandra (le motivazioni sono ben altre) al quale sono legato da ottimi rapporti politici e sociali”.