Munici.PioTERMOLI – Il 9 maggio si terrà nella sala consiliare del Comune di Termoli il convegno intitolato “Sgusciamo da casa, entriamo in Europa” organizzato dall’Ufficio Europa del Comune di Termoli con la partecipazione e il patrocinio di Eurodesk e Università degli Studi del Molise.

Si discuterà della mobilità giovanile e come è cambiata dopo il Trattato di Schengen, attraverso il contributo di vari esperti. Il trattato è una tappa fondamentale nella storia dell’Unione Europea, perché ha di fatto consentito la mobilità, per studio, lavoro e svago.

Senza più passaporti e dogane è molto più facile ed agevole muoversi. E grazie ai numerosi programmi comunitari come l’Erasmus, molti giovani hanno la possibilità di muoversi per apprendere , gratuitamente. L’Europa non è solo vincoli e sacrifici, ma è anche libera circolazione di idee, conoscenze e scambio buone pratiche. Confronto tra giovani nelle materie e temi delle politiche comunitarie su istruzione, gioventù, clima, ambiente e inclusione sociale.