LARINO _ Il Molise è tra le regioni protagoniste, sin dalla prima tappa, della Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia. Anche l’altro giorno a Vienna, la capitale austriaca, che ha ospitato la terza tappa di questa manifestazione, voluta dalla Fidal e realizzata da Casa Italia con la collaborazione dell’Enit e del’Ice, il gusto e le bellezze del Molise hanno fatto presa sui partecipanti alle iniziative di presentazione e di degustazione che, dalle 17 del pomeriggio, hanno occupato l’intera serata. Soddisfazione tra i produttori e gli operatori turistici molisani presenti. Testimoni della manifestazione, curata nei minimi particolari dal molisano Mario Ialenti, da sempre responsabile di Casa Italia, due straordinari campioni dell’atletica che, con i prestigiosi successi ottenuti in tanti di attività, hanno onorato la bandiera italiana. Due maratoneti: la medaglia d’oro olimpica di Atene e medaglia d’oro ai campionati europei di Goteborg, Stefano Baldini; il vincitore, l’ultimo degli italiani, della Maratona di New York, Giacomo Leone, oggi dirigente stimato della Federazione Nazionale di Atletica Leggera.

Accompagnati dal nuovo segretario generale della Fidal, Renato Montabone, che, nel corso della serata di gala, ha fatto da padrone di casa rispondendo ai saluti dell’Ambasciatore italiano a Vienna, Dr. Massimo Spinetti, che ha speso parole per l’iniziativa che”ha promosso l’immagine di un’Italia vincente e ricca di primati, non solo nel campo sportivo, ma anche in quello dell’agroalimentare”; dei responsabili degli uffici Enit e Ice, Dr. Manzo e Ventresca, che si sono soffermati sulla qualità dell’offerta dei nostri prodotti e dei territori che li esprimono.

C’era anche, a testimoniare l’attenzione posta alla manifestazione, il presidente della Federazione di atletica leggera dell’Austria, Johann Gloggnitzer, che ha voluto sottolineare, indicando Ialenti, il ruolo importante di Casa Italia che il mondo dell’atletica internazionale conosce, non senza una punta di invidia. Mario Ialenti, ha voluto aggiungere alle parole di Montabone, il ringraziamento per le aziende e gli sponsor della “Maratona”, che per il Molise vogliono dire la Regione, con l’assessorato al turismo, le due province, l’Unioncamere, l’Unione delle Province e, poi, le tante aziende nel campo del vino (Borgo di Colloredo, Cantina cooperativa Nuova Cliternia, Catabbo, Di Majo, Di Tullio, D’Uva, che hanno presentato un’altissima selezione della loro ricca gamma di prodotti apprezzati anche perché una novità per tutti); dell’olio ( oleificio Tulipano di Guglionesi e la Cooperativa olearia larinese), dei salumi (Amori e Sapori di Larino, con la novità “ventricina”, il salume che si scava e non si taglia); del farro (una pasta della cooperativa di Monacilioni), dei formaggi ( una manteca al tartufo da Caciocavallo Silano dop del premiato caseificio Franco Di Nucci di Agnone) e, infine, il gustoso Caffè Monforte di Campobasso.

Prima della serata di gala una degustazione di oli dop alla presenza dei nostri campioni, che hanno sottolineato l’importanza dell’Alimentazione per un atleta e la centralità dell’olio extravergine di oliva, con Baldini che ha ricordato il primo seminario di Goteborg, quando, per la prima volta, ha avuto modo di conoscere ed apprezzare gli oli molisani.

Ed ora, dopo questa bellissima tappa in Austria, di nuovo in Germania, ad Amburgo, tra poco più di venti giorni, quando i protagonisti di questa 4a e ultima tappa prima dell’arrivo a Berlino, nella metà di agosto, per vivere insieme al Molise ed alle altre regioni, i campionati del mondo di atletica, il grande evento, all’insegna del gusto e delle bellezze del Molise e dell’Italia.

                                                                                                                           p.di.lena@alice.it