myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

L’evento fieristico più atteso del territorio basso-molisano torna con grande entusiasmo, riunendo settori agricoli, enogastronomici, tessili e commerciali.

LARINO – Oggi, 12 ottobre 2023, si è svolta l’inaugurazione della 280ª edizione della Fiera d’Ottobre di Larino, evento di grande rilevanza che celebra un anniversario importante per la comunità. La fiera, profondamente radicata nella tradizione, si proietta verso il futuro con determinazione, desiderosa di riconquistare il suo ruolo di punto di riferimento per tutto il territorio del basso Moiise.

L’ampia gamma di settori rappresentati durante l’evento abbraccia l’agricoltura, l’artigianato, il tessile, il commercio e l‘enogastronomia, offrendo ai visitatori una ricca esperienza multisensoriale. Gli amanti del buon cibo avranno l’opportunità di deliziarsi con degustazioni di pregiati oli, vini, formaggi e tartufo, esaltando i sapori unici del territorio.

“Quest’anno abbiamo incrementato del 25 per cento il numero di espositori rispetto allo scorso anno ha dichiarato il sindaco di Larino Puchetti – È una fiera importante, sicuramente la più longeva del Molise e non solo”.

Presente anche l’Aast, azienda autonoma di soggiorno e turismo del Molise, su invito del Sindaco di Larino e dell’Assessore Angela Vitiello, al fine di promuovere l’intero territorio durante la “tre giorni”, dove saranno distribuite mappe, brochure e piccoli volumi dedicati ai luoghi del Molise. Gli appassionati della cultura potranno invece godersi coinvolgenti eventi musicali e partecipare a un nuovo format di riflessione pubblica chiamato “Fuori Fiera”, dove discutere di tematiche di attualità.

Programma della Fiera d'Ottobre di Larino 2023
Programma della Fiera d’Ottobre di Larino 2023

La Fiera d’Ottobre si svolgerà presso il moderno Polo Fieristico in contrada Monte Arcano a Larino e si protrarrà dal 12 al 15 ottobre 2023. L’inaugurazione di oggi ha visto la partecipazione di varie personalità politiche regionali e nazionali, tra cui il Sindaco di Larino, Pino Puchetti, il presidente della regione Molise, Francesco Roberti, l’assessore alle politiche agricole, Salvatore Micone e il Senatore Costanzo Della Porta. Inoltre, al taglio del nastro era presente il sottosegretario all’agricoltura, Patrizio Giacomo La Pietra, testimoniando l’importanza dell’evento anche a livello istituzionale.

Il senatore molisano Costanzo Della Porta, appena rientrato da Roma, questo pomeriggio alla fiera ha parlato delle nuove sfide in agricoltura: “Intanto, qualche giorno fa, abbiamo approvato in Senato il decreto Asset, che prevede uno stanziamento di 7 milioni di euro per far fronte agli attacchi di peronospora che hanno colpito parte dei nostri vigneti. Oltre a quello, ovviamente, sappiamo che servono altre risorse per garantire i vigneti e le produzioni agricole che sono state colpite dalle calamità naturali. Ovviamente, in legge di bilancio, c’è un fondo apposito per aiutare questo importante e trainante settore dell’economia molisana, direi anche italiana. Questa fiera è un esempio virtuoso che si rinnova da 280 anni, oggi con la presenza del governo, rappresentata dal sottosegretario La Pietra che onora questa grande fiera e che ci dà la possibilità di far comprendere anche all’esterno quanto sia importante questa fiera e quando sia importante il mondo dell’agricoltura per il Molise e per l’Italia intera”.

Articolo precedenteRegione Molise e AAST al TTG Rimini con 40 aziende del territorio
Articolo successivoDroga e banconote false tra i giovani: due minori denunciati a Campobasso