myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

La Lega Navale Italiana Delegazione di Termoli, di concerto con l’Amministrazione Comunale di Termoli, l’Assessorato al Turismo e Cultura, la regione Molise e la Provincia di Campobasso organizza la 1^ Regata Storica, Regata di “S.Basso”. Con la medesima si vogliono revocare le grandi e fulgide imprese dei marinai Termolesi nonché le venerazioni del Santo protettore dei pescatori “S.Basso”. La scoperta delle sacre reliquie risale tra la fine dell’undicesimo secolo e gli inizi del dodicesimo ad opera di Mons. Giannelli in occasione del restauro della Cattedrale. Giorno del suo martirio è il 5 Dicembre ma la tradizione popolare lo venera il 3 e il 4 agosto con una sontuosa processione in mare.
La manifestazione che verrà ripetuta ogni anno il giorno 4 del mese di Agosto, consiste in una regata remica che si terrà nel bacino marittimo di Termoli e sfilata per le vie della città della Repubbliche Marinare d’Italia con i costumi dell’epoca. Alla regata possono partecipare otto equipaggi in rappresentanza delle Comunità parrocchiali della città di Termoli, che saranno identificate con lo stesso nome drl Santo titolare della parrocchia: S. Antonio, S. Timoteo, Gesù Crocifisso, Sacro Cuore di Gesù, S. Francesco d’Assisi, S. Maria degli Angeli, Maria S.S. Del Monte Carmelo, S.S. Pietro e Paolo Apostoli. Ogni equipaggio sarà formato da un numero massimo di quindici persone, che hanno raggiunto la maggiore età e che sono residenti in Termoli da almeno tre anni e possibilmente nel quartiere che sono chiamati a rappresentare nella manifestazione. Ogni equipaggio dovrà effettuare l’iscrizione alla Regata Storica e confermare la sua partecipazione nel giorno stabilito dalle maestranze civili, per il sorteggio dell’imbarcazione che porterà il santo patrono Basso in processione sul mare il 3 di Agosto.

Lo stesso giorno del sorteggio, come sopra precisato, dovrà essere consegnato l’elenco delle quindici persone che formano l’equipaggio di ogni imbarcazione che rappresenta la comunità parrocchiale e che parteciperà alla Regata, sottoscritto dal rappresentante del Comitato di quartiere e dal Parroco pro tempore della parrocchia. Ogni Comitato di quartiere potrà scegliere simbolo e colori sociali che lo identificheranno durante la manifestazione e usarli sulla propria imbarcazione. La manifestazione “Regata Storica di San Basso” avrà una prima fase eliminatoria che avverrà tra gli otto equipaggi in riferimento ad accoppiamenti per pubblico sorteggio alla presenza del Comitato Generale con la sovrintendenza della Magistratura della regata. La seconda fase, nel pomeriggio del 4 Agosto, prevede le semifinali e la finale.

La gara finale consisterà nella traversata dal porto di Termoli alla spiaggia Nord delle rive sotto il Castello Svevo, dove è previsto l’arrivo. Nella gara finale oltre alle due imbarcazioni che si disputeranno la vittoria, potranno partecipare alla dovuta distanza di sicurezza stabilita dal Giudice di gara in accordo con la Capitaneria di Porto, in quanto non debbono in nessun modo interferire con la regolarità della gara, tutti i cittadini che intendono fare lo stesseo percorso e rendere omaggio al Santo Basso a bordo di imbarcazioni tassativamente a remi o a vela. Sarà inoltre istituito un Libro Mastro custodito presso la Cattedrale di Termoli dove saranno scritti i nominativi dell’equipaggio vincitore della “Regata di S. Basso” parrocchia e nome del Santo vincitore edizione per edizione. Per questa sontuosa e maestosa manifestazione avremo l’onore di ospitare gli amici della famosissima Repubblica marinara di Amalfi e molto probabilmente anche gli amici delle altre Repubbliche marinare, cioè Genova, Venezia e Pisa con conseguente sfilata in abiti d’epoca. Per poter ospitare i predetti amici per offrire un minimo di ospitalità concernente il vitto e l’alloggio si è stimato un preventivo di spese di circa 60.000 euro. Confidiamo nella fattiva collaborazione del comune di Termoli e non solo, ma dell’Assessorato al Turismo e Cultura della Regione Molise e della Provincia di Campobasso.

REGOLAMENTO DELLA REGATA

Partendo dal principio che gli equipaggi debbono essere posti su di un perfetto piede di parità nell’uso di mezzi tecnici, le imbarcazioni, del tipo ad otto vogatori con timoniere, risponderanno agli stessi dati tecnici ed agli stessi dettagli della qualità dei materiali, nella sagomatura e nella struttura. Il peso complessivo delle imbarcazioni a vuoto, compreso timone, barra, paglioli e sovrastrutture decorative (esclusi i remi) non deve essere inferiore a kg 770. Gli equipaggi dovranno essere formati da vogatori e timonieri residenti nella città di Termoli da almeno tre anni. Il percorso sarà di metri 500 in linea per la fase eliminatoria comprese le semifinali, mentre la gara finale è una traversata che ha la partenza dal porto di Termoli e l’arrivo alla spiaggia nord alla base del castello Svevo.

Il dispositivo di partenza sarà costituito da ancoraggi fissi e allineati. La gara remica sarà seguita da un Giudice che sarà il Presidente della LNI o suo delegato che seguirà lo svolgimento della gara in modo super – partes e vigilerà affinché nessun equipaggio gareggi in modo sleale ostacolando o creando turbativa. Le azioni di questo genere saranno punite con l’immediata squalifica della gara e successiva valutazione delle scorrettezze da parte della Magistratura della Regata ai fini della partecipazione dello stesso equipaggio alla regata dell’anno successivo. Se l’elenco dell’equipaggio di ogni imbarcazione deve essere consegnato all’atto dell’iscrizione alla “Regata Storica” (il giorno del sorteggio del peschereccio che porterà il Santo Patrono in processione a mare) l’elenco dei vogatori più il timoniere sia in fase eliminatoria che in finale, deve essere consegnato almeno venti minuti prima di ogni singola gara. La giuria è formata dal Presidente della LNI, i suoi Consiglieri e un rappresentante di ogni equipaggio. GERARDO COVELLA

Articolo precedenteLa proposta di Piano Casa del Governo non piace al Prc Molise
Articolo successivoE’ partita in centro e zona ovest di Termoli la differenziata. File all’Ecosportello, numero verde in tilt. Domani Forum civico in Comune