myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Nuovo modello organizzativo in Molise per l’Agenzia delle Entrate, con una struttura più snella e funzionale con l’obiettivo di garantire una migliore assistenza ai cittadini e un controllo più puntuale del territorio. Il piano di riorganizzazione non comporterà alcuna riduzione della rete di strutture che a livello periferico curano i servizi di informazione e assistenza fiscale e presidiano l’attività di controllo sul territorio.

Il cambiamento in atto non comporterà disagi per i contribuenti. Anzi tale piano prevede l’attivazione di ulteriori sedi decentrate presso i comuni e altre istituzioni pubbliche proprio per garantire una presenza diffusa dei servizi dell’Agenzia, agevolando ulteriormente la possibilità dei contatti con gli uffici da parte dei contribuenti. Di nuova istituzione le direzioni provinciali articolate in un unico ufficio controlli, con competenze per l’intera provincia su gran parte delle attività di prevenzione e contrasto all’evasione, e in un numero variabile di uffici territoriali a seconda delle dimensioni della provincia, che si occuperanno prevalentemente dell’erogazione dei servizi.

La riorganizzazione dell’Agenzia delle Entrate in Molise prende avvio con l’istituzione della Direzione Provinciale di Isernia, che sarà operativa entro il prossimo giugno e sarà articolata in un Ufficio Controlli e un Ufficio Territoriale. La Direzione Provinciale prenderà il posto dell’Ufficio Locale di Isernia, nella stessa sede, quella di via Veneziale, ma con accessi distinti per le due articolazioni. Per Campobasso i tempi previsti sono più lunghi, a causa delle presenza di diversi uffici sul territorio provinciale. In particolare, il riassetto delle strutture dell’Agenzia delle Entrate porterà, entro il 2010, alla graduale sostituzione dei tre uffici delle Entrate di Campobasso, Termoli e Larino con una direzione provinciale e un ufficio controlli, a Campobasso, e tre uffici territoriali situati negli stessi comuni che oggi sono sede degli uffici locali.
 
“Il nuovo modello organizzativo – afferma Rossella Rotondo, direttore regionale delle Entrate del Molise – rafforzerà l’azione dell’Agenzia nella lotta all’evasione, attraverso l’attività degli uffici controlli, la cui competenza su base provinciale consentirà di superare la frammentazione attualmente esistente nella gestione delle attività di controllo, garantendo anche una maggiore aderenza alle specifiche realtà territoriali e una più forte specializzazione del personale. Gli uffici territoriali, da parte loro, continueranno ad assicurare in maniera diffusa sul territorio l’erogazione dei servizi ai contribuenti, che non soffriranno quindi di alcun disagio. Per di più, gli uffici territoriali concorreranno anche al contrasto all’evasione con alcune tipologie di controlli seriali .”

Articolo precedenteAtletica e Scuola: al via prime selezioni. In 300 allo stadio “Cannarsa”. Ecco i risultati
Articolo successivoMercato di via Inghilterra: i Consiglieri di minoranza chiedono realizzazione progetto di Mercato alimentare nell’area ex Sidis