TERMOLI _ Ill.mo Sig. Sindaco, Il 24 aprile 2012 e successivamente con un integrazione del 8 maggio 2012 la Condotta Slow Food di Termoli, come da regolamento Comunale, inoltrava richiesta all’AIPA per l’occupazione di mq 400 di suolo pubblico, per la realizzazione di “Slow Food Day – 26 maggio 2012” manifestazione organizzata in contemporanea in 300 piazze italiane per difendere e promuovere un’alimentazione sostenibile.

La manifestazione, alla seconda edizione, si sarebbe dovuta svolgere in Piazza Duomo dove si era già tenuta lo scorso anno, su una superficie richiesta e concessa di mq 250 (solo 150 mq in meno di quanto richiesto quest’anno), con modalità organizzative del tutto simili, riscontrando un notevole successo e una grande partecipazione di visitatori. Quest’anno, con nostra grande sorpresa, senza che ci fosse stata segnalata nessuna anomalia o mancanza di documentazione al momento di presentazione della domanda e senza che ci sia stato richiesto l’espletamento di altre formalità a integrazione della stessa, in data 25 maggio 2012, per telefono e senza nessuna spiegazione plausibile, ci è stato comunicato che l’Amministrazione Comunale non ci concedeva, l’autorizzazione per l’utilizzo della piazza.

 Per i tempi, a meno di 24 ore dall’evento e i modi adottati, di fatto venivamo costretti ad annullare la manifestazione nonostante le spese di organizzazione già sostenute (allaccio ENEL, materiale pubblicitario, ecc.) con un significativo danno di immagine ed economico per noi e per gli espositori che avrebbero dovuto partecipare. Slow Food è un’associazione internazionale no-profit, che conta 100.000 iscritti, volontari e sostenitori in 150 paesi del mondo. Slow Food opera, dal 1986, per promuovere l’interesse legato al cibo come portatore di piacere, cultura, tradizioni, identità e uno stile di vita, oltre che alimentare, rispettoso dei territori e delle tradizioni locali. La Condotta “Slow Food Termoli”, attiva da oltre 10 anni, ha sempre avuto un atteggiamento di grande collaborazione con le amministrazioni locali organizzando eventi di grande successo (Termoli Slow) finanziati e patrocinati non solo dal Comune di Termoli ma anche dalla Provincia di Campobasso e dalla Regione Molise, col comune obiettivo di promuovere e far conoscere i saperi e i sapori del nostro territorio. Non a caso nel corso dello “Slow Food Day” era stato previsto l’allestimento di stand per l’esposizione e la degustazione di prodotti enogastronomici, di piccole aziende, della nostra zona.

queste ragioni la situazione che si è venuta a creare e il comportamento adottato dall’Amministrazione Comunale ci risultano incomprensibili e inaccettabili. Pertanto, per tutelare il buon nome della nostra associazione, ma anche in qualità di semplici cittadini, le chiediamo formalmente, ai sensi e per gli effetti della normativa sulla Trasparenza degli Atti della Pubblica Amministrazione (Legge 241/90 e Legge 15/2005) di comunicarci le ragioni che hanno portato l’Amministrazione Comunale di Termoli a non concedere l’utilizzo di Piazza Duomo per lo svolgimento della manifestazione “Slow Food Day” in programma il 26 maggio 2012. Di fornirci copia e in ogni caso di permetterci la visione di tutti gli atti formali espletati dagli Uffici dell’Amministrazione Comunale che hanno portato a questa decisione.

La Fiduciaria Loredana PIETRONIRO

1 commento

  1. La prossima volta cara signora PIETRONIRO proponga dei voti (ovviamente un numero cospiguo) al Sindaco e vedrà che la manifestazione si farà

Comments are closed.