TERMOLI _ Il Tar Molise ha rigettato il secondo ricorso degli Armatori del Molise presentato nella giornata di ieri a seguito del nuovo provvedimento ministeriale di “blocco” pesca per la marineria termolese. Nei giorni scorsi, invece, i giudici amministrativi avevano accolto la richiesta di sospensiva degli armatori contro il fermo pesca 2009 deciso dal Governo.

Quella di oggi è una decisione che mi lascia un po’ perplesso _ ha dichiarato l’avvocato Giovanni Di Giandomenico che ha presentato l’azione legale _ ma siamo convinti delle nostre buone ragioni ed andremo avanti con la richiesta di risarcimento danni al Ministero anche in virtù della mancata liquidazione quest’anno dell’indennità compensative agli armatori ed ai pescatori. Le violazioni delle leggi che sono state commesse sono gravi. La più clamarosa è che hanno eseguito il fermo pesca prima della pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale come prescrive la legge e come recitava lo stesso provvedimento”.

I pescherecci della flottiglia molisana, dunque, dovranno restare in porto.