myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

I nuovi bidoni della raccolta differenziata

“Siamo sconcertati dall’atteggiamento del Comune”.

Termoli. Come avevamo annunciato la scorsa settimana, la campagna promossa da Info@Consumatori prevedeva da ieri, martedi 24 febbraio, una fase costruttiva improntata al dialogo. Intendevamo contattare innanzitutto il Sindaco Vincenzo Greco e successivamente l’Assessore Emanuela Lattanzi per sottoporre i problemi che ci sono stati segnalati da decine di cittadini, associazioni, amministratori di condominio e lettori, relativi al servizio porta a porta adottato dall’Amministrazione Comunale di Termoli. Sia ben chiaro che in tutto questo c’è ben poco di “strumentale”, come afferma l’Assessore Lattanzi. Di suonare e cantare ci interessa poco e ci sono già i validi esponenti della corale cittadina che lo fanno egregiamente. E’ bene suddividere i ruoli. Voi amministrate e vi assumete le responsabilità delle Vostre scelte, noi, da operatori dell’informazione diamo voce a chi ci segnala problemi. Tutto quì.

Invitavamo inoltre, soprattutto i rappresentanti istituzionali dell’attuale maggioranza che ci hanno esternato perplessità sul porta a porta, a far sentire la propria voce, al fine di aprire un dibattito costruttivo. Venerdì scorso mi è stato inviato, da un contatto comune, il numero di cellulare del Sindaco Vincenzo Greco che si rendeva disponibile ad ascoltare e valutare quanto intendevo civilmente proporre e segnalare. Martedi ho provato a chiamare ben 3 volte il Sindaco che si è reso “latitante”. Ho lasciato anche un messaggio alla segreteria telefonica. Nel pomeriggio di martedi ricevo invece una telefonata. Non dal Sindaco, ma da un mio conoscente:”L’amministrazione comunale ti ha risposto tramite comunicato”. Tramite comunicato? Rimango effettivamente perplesso, e rimango ancor più perplesso quando poi, dopo alcune ore, leggo il comunicato. Ne prendo atto, stupendomi ancora una volta dell’atteggiamento di questa amministrazione.

Faccio un esempio. Quando a luglio 2008 abbiamo denunciato la Provincia di Campobasso relativamente alla manutenzione caldaie che illegittimamente ci veniva fatta effettuare ogni anno, il Presidente D’Ascanio, senza far troppe storie, ne ha preso atto, ci ha risposto personalmente (e non con comunicati) in agosto e, alla ripresa delle attività consiliari (il 3 settembre), ha convocato noi di Info @ Consumatori, le associazioni consumatori e quelle degli artigiani. Ci ha ascoltati, ha valutato le nostre ragioni, le ha accettate ed ha immediatamente indetto una nuova gara d’appalto. Ha stilato un nuovo regolamento che ha preso in considerazione le nostre istanze. A breve sarà reso pubblico dalla Provincia. E’ evidentemente una questione di stile e di un differente modo di amministrare la cosa pubblica, per e con il cittadino.

Al comunicato del Comune di Termoli, che molte testate, noi compresi, abbiamo pubblicato, come richiesto dall’Ufficio Stampa, integralmente, preferisco far rispondere i lettori che ci stanno scrivendo indignati. Il tema della raccolta differenziata è argomento talmente importante e delicato che non merita di essere trattato con comunicati stampa ma avrebbe richiesto maggior umiltà e sensibilità da parte dell’amministrazione comunale per aprire un civile e democratico confronto.

L’assessore all’ambiente ci informa che ha realizzato decine di incontri. Benissimo. Apprezzo che quì si è prima imposto il modello del porta a porta, e poi si sono organizzati gli incontri nei quartieri. Lo fanno notare i comitati civici nel loro intervento.

Pertanto, nello spirito del confronto civile, annuncio che proverò a chiamare nuovamente il Sindaco Vincenzo Greco per chiedere un incontro e facendo finta di non aver nenche letto la caduta di stile che è possibile riscontrare dalla lettura del Comunicato.Consiglio vivamente il Sindaco Greco, un tempo conosciuto come persona aperta al dialogo, e che sicuramente in questa occasione sarà stato consigliato da qualcuno sulla modalità e sui tempi di risposta, di CAMBIARE CONSIGLIERE.

Massimiliano Orlando
direttore di info@consumatori
Articolo precedenteCentrale Nucleare, un ritorno al passato. Italo Di Sabato del PRC “Serve il rispetto della democrazia e della salute dei cittadini”
Articolo successivoCollaborazione Comune-Scout sulla differenziata porta a porta. Domani conferenza stampa in Municipio

6 Commenti

  1. Il muro di gomma
    Per quanto tu possa accanirti a picconarlo, il muro di gomma ti rimbalza …anzi, più forte tiri i colpi e più forte è il rimbalzo che subisci!
    Questa amministrazione (la “a” minuscola è voluta…) passerà alla storia come la più presuntuosa e superba in assoluto, quella in cui la valenza del pensiero e della voce del cittadino saranno valse meno del raglio di un asino…A confronto, impallidisce l’Oscurantismo del Medioevo.

  2. con 25 voti a termoli faccio quello che mi pare!!
    Caro Massimiliano, ha perfettamente ragione il commento n°1. se ti può essere di consolazione, rammenta le parole di nostro signore Gesù, rivolte al padreterno nei confronti di personaggi come la lattanzi; PADRE, PERDONA LORO PERCHé NON SANNO QUELLO CHE FANNO!! in nome del padre, del figlio e dello spirito santo AMEN!!!!

  3. Per ubaldo dicenso.
    La tua lattanzi non perderà nulla in questa sciagurata avventura. Solo i cittadini pagheranno eventuale conseguenza disastrosa! Cosa faccio io per Termoli? Esattamente quello che tu stai facendo! Ne di più ne di meno! P.S: il mio nik rispecchia coloro che ci amministrano! Lasci perdere, anche tu stai dietro un nik che non sa ne di carne ne di pesce!!

  4. campacavallo
    Continuo a notare che il tuo livello e’ altissimo….!!! Io non mi sono nascosto come te dietro un nick… io ho messo il mio nome e cognome pero’ capisco che chiedere a certa gente di saper leggere oltre che scrivere e’ difficile……

  5. a volta il silenzio è d’oro!!!!
    D’accordo, io non te lo volevo dire papale papale, che tu parli cosi in quanto hai a che fare con lo studio legale “ lattanzi& dicenso”! sei solo un autentico ipocrita, quindi ti capisco, non puoi parlare ed esprimere male sull’operato della tua collega! Vero sig. ubaldo? in quanto al livello lasci stare, l’abito non fa il monaco! basti guardare la tua lattanzi che fa l’assessore all’ambiente ma di igiene urbana non capisce una busta!!!!!!!!!!