TERMOLI  – Quattro rapine in meno di un mese. E’ la cronaca della giornata di ieri a Termoli, segno evidente di un clima sempre più tormentato e di un cambiamento non da poco della società anche locale. Ma,oggi, bisogna registrare, con non poco stupore, quanto  avvenuto in nottata, quasi all’alba di oggi, in un locale pubblico vicino al centro di Termoli. Un episodio dettato da puro spirito di emulazione di qualche ragazzino accaduto a poche ore dalla rapina a mano armata alle poste centrali. Da Facebook arriva la testimonianza di Allessandro che ha assistito al gesto che dovrebbe far riflettere:

Ieri sera ero in una attività commerciale, con la mamma di una cara amica, quando verso le 2.30 arriva un gruppetto di ragazzini di circa 14-15 anni, uno di loro indossa il casco e con una pistola del tutto simile ad una vera messa in vita si palesa al bancone.. La mia amica immediatamente senza che nessuno ci capisse nulla, interviene e sottrae la pistola al piccolo deficiente, il quale con sfacciata arroganza ride e pretendeva di riavere il giocattolo (che non ha riavuto).. – continua Allessandro  – e se questi piccoli idioti facessero tutto questo quasi per gioco? O meglio quasi ci provo poi come va va ….”